Home / L’opinione / L'arte della non notizia

L'arte della non notizia

Come molti siti specializzati creano le notizie per poi smentirle

L\u0027arte della non notizia

L’arte della non notizia: in tempi magri per i siti di mercato (più o meno vicini a una squadra), urge correre ai ripari. Così fioccano notizie strampalate, come quelle recenti che hanno coinvolto dei bianconeri. Widmer al Chievo o Zielinski in un’asta tra suqdre inglesi sono state subito smentite (ieri, attraverso Udineseblog) sia dal Ds friulano, Cristano Giaretta, sia da quello clivense (per Widmer), Giovanni Sartori.

L’arte è quella di creare notizie per poi smentirle. C’è chi si sta rivelando abilissimo maestro nel farlo, tanto nessuno può negare le sue ‘esclusive’. 

Purtroppo, per qualcuno, il mercato non dovrebbe finire mai, perché analizzare altre questioni appare difficile. 

Per fortuna che, invece, dai vertici della Uefa fino a quelli italiani (stranamente), si stia iniziando a diffondere la volontà di ritornare a un calcio mercato più ‘umano’, con date più brevi. Ma non basta, perché - a  volte - a diffondere notizie non vere sono anche agenti (o pseudo tali) che approfittano dei soliti siti condiscendenti, i quali attendono come il pane dal cielo le loro parole. Ovviamente per poi smentirle.

L’informazione calcistica, ma non solo, è questa ai tempi di Internet. Per quel che ci riguarda abbiamo fatto un passo indietro nel momento in cui abbiamo capito che seguire questo turbinio ci stava facendo dimenticare quello che era il nostro scopo. Che dovrebbe essere quello di chi diffonde notizie, ma che purtroppo constatiamo non sia così.

Qualcuno di voi lettori più affezionati, ricorderà lo scherzo fatto tanti anni or sono proprio per prendere per i fondelli il sistema del calcio mercato business anche per l’informazione. inventando un nome e abbinandolo all’Udinese abbiamo gettato l’amo. Il giorno stesso quasi tutti i siti specializzati avevano abboccato, il giorno dopo anche qualche quotidiano. 

Questo è. Ai lettori, come sempre, il giudizio finale.

Articoli correlati

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi