Home / L’opinione / Inghilterra, niente sesso, siamo tifosi!

Inghilterra, niente sesso, siamo tifosi!

Lezioni d'inglese: ogni volta qualcosa da imparare

Inghilterra, niente sesso, siamo tifosi!

Chissà quanti di voi saranno andati una volta nella vita in Gran Bretagna per assistere ad una partita di Premier o di serie minori e non avranno potuto dire di no ad una pinta di birra e ad un succulento panino con salsiccia e cipolla da consumare rigorosamente vista stadio nell'attesa di godersi lo spettacolo?. Ovviamente questa meravigliosa esperienza dev'essere ricordata per tutta la vita, ancora meglio se si è amanti del calcio britannico, ma se questo tipo di consumazione diventa la regola perchè si è inglesi e la birra è sacra tanto quanto il tè e non si hanno così tante pretese culinarie, allora questo può diventare un vero problema. Recentemente un noto quotidiano britannico ha indetto un'inchiesta/studio curata dalla nutrizionista Izzy Cameron, per studiare come le abitudini dei tifosi inglesi possano interessare la loro vita privata. Dalla ricerca è emerso che cibo spazzatura, birra, fumo e stress dovuto alle prestazioni della propria squadra portano il tifoso medio ad ingrassare e a non essere più prestante dal punto di vista sessuale.

La ricerca ha messo in evidenza come il tifare per una squadra di calcio non fa solo male al matrimonio ma anche alla salute, al conto in banca e al fegato dei supporter del calcio di Sua Maestà. Così se i tifosi dell'Arsenal passano più tempo al pub con gli amici a discutere delle prodezze di Theo Walcott, quelli del Chelsea sono primi nella classifica di pinte consumate ad ogni partita, infatti il 48% dei tifosi dei Blues ammette di berne almeno 5 ad ogni match per un totale di 1200 calorie. I tifosi del Manchester United sono i più grandi amanti e consumatori del cibo non proprio “healthy”che si serve fuori dagli stadi inglesi o nei pub vicini e il 52% di loro, durante la stagione regolare, si serve del "take away" almeno tre volte a settimana. I sostenitori degli Hammers brillano per consumo di fumo col 35% di loro che consuma un pacchetto di sigarette nei giorni della partita, inoltre sempre a loro va il merito di essere grandi scommettitori con almeno 25 sterline puntate a partita. Ovviamente la vita “da stadio” ha le proprie conseguenze al termine della stagione e ne sanno qualcosa i tifosi del Manchester City che ad ogni termine di campionato aumentano di una taglia(34%). Infine tifare fa male anche al sesso e conseguentemente alla vita coniugale soprattutto per chi tifa Tottenham: il 23% dei mariti che tifano Spurs ammette di non fare sesso per tutta la Premier!. La dottoressa Cameron presentando i risultati della ricerca ha detto:"è molto facile evincere dalla ricerca quanto sia altrettanto facile mettere su chili per uomini che non capiscono quanto l'indugiare  troppo nel consumo di snacks e bevande alcoliche alla lunga faccia male alla loro salute.Durante la stagione calcistica è molto semplice optare per cibi a buon mercato e veloci senza rendersi conto che quel tipo di cibo non è propriamente salutare soprattutto quando questo cibo viene accompagnato da bevande alcoliche. Quattro pinte di birra equivalgono ad un alto apporto calorico e per una persona che le consuma regolarmente e poi anche consuma un pasto l'eccesso di calorie diventa pericoloso. Potremmo far capire ai tifosi che seguire la propria squadra del cuore con gli amici non deve necessariamente prevedere la consumazione di cibi che nel tempo mettono a dura prova la salute".
 Chissà se i consigli della Cameon riusciranno a convincere anche chi rinuncia alle diete o alle proprie abitudini alimentari per tutto il periodo calcistico inglese mettendo a dura prova il proprio fegato e la propria moglie?. Noi ce lo auguriamo.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi