Home / L’opinione / Il calcio inglese onora il Remembrance Day

Il calcio inglese onora il Remembrance Day

Lezioni d'inglee

Il calcio inglese onora il Remembrance Day

“In Flanders fields the poppies grow, Between the crosses, row on row...” questi sono i primi due versi della poesia “In Flanders Fields” scritta dal tenente colonnello John Alexander McCrae medico di campo nell'esercito canadese durante il primo conflitto mondiale. Allo scoppio della Prima guerra mondiale, McCrae venne nominato chirurgo di campo nell'artiglieria canadese e direttore dell'ospedale da campo che curava i soldati impegnati nella seconda battaglia di Ypres del 1915. Un ex studente di McCrae, il tenente Alexis Helmer, venne ucciso in quella battaglia e, la sua sepoltura, ispirò la poesia "In Flanders Fields" ("Nei campi di Fiandra"),scritta da McCrae nel maggio 1915. Se qualcuno di voi ha recentemente potuto vedere una partita di calcio inglese avrà notato che sulla giacca dei dirigenti è appuntato un piccolo papavero rosso, il “Poppy” appunto che è il simbolo in tutto il Commonwealth del cosiddetto “Remembrance Day” il giorno nel quale si ricordano i caduti della Prima Guerra Mondiale, i veterani che hanno servito nell'esercito di Sua Maestà e il termine di tutte le guerre.

La relazione tra i papaveri e il Remembrance Day deriva dalla poesia e l'emblema del papavero venne scelto perché questi fiori sbocciavano in alcuni dei campi di battaglia delle Fiandre nel Primo conflitto mondiale. Il loro colore rosso è il simbolo del sangue che i militari hanno versato nel conflitto. L'11 Novembre il mondo del Commonwealth si ferma, le isole britanniche, il Canada, il Sud Africa, l'Australia e la Nuova Zelanda, prevedono due minuti di silenzio all'"undicesima ora dell'undicesimo giorno dell'undicesimo mese" perché fu quello il momento in cui l'armistizio divenne effettivo sul fronte occidentale. I due minuti ricordano rispettivamente i caduti della prima e della seconda guerra mondiale mentre prima del 1945 il silenzio era di un minuto solo. Nel corso del mese di Novembre il calcio britannico ha reso omaggio, come detto, ai caduti di Sua Maestà non solo con il papavero sulle divise e sulle giacche dei dirigenti, ma nel corso dell'incontro Liverpool-Fulham i Reds hanno deciso di porre il papavero sulle maglie rosse da gara che al termine della partita sono state firmate dai giocatori e donate alla Royal British Legion che ricaverà dei fondi dalla loro vendita da destinare ai veterani di guerra.

Inoltre ad Anfield è stato osservato un minuto di silenzio prima dell'incontro e nel centro del campo due soldati della Royal Army hanno portato un enorme papavero rosso in onore dei caduti del Merseyside. Il capitano del Liverpool, Steven Gerrard ha detto:”ognuno di noi ha il massimo rispetto per i membri di coloro che sono coinvolti nelle forze armate e delle loro famiglie. E' importante che i giocatori e i tifosi abbiano la possibilità di pagare il proprio tributo ai caduti ad Anfield questo fine settimana(ieri). Vorrei ringraziare tutti i tifosi del Liverpool che sono attualmente in servizio nelle forze armate per il fantastico lavoro che fanno”. Il caporale Parsons, in rappresentanza delle vittime del Merseyside ha commentato:”sono rimasto veramente scioccato quando ho saputo dell'iniziativa del Liverpool FC di voler portare sulle proprie maglie il simbolo dei veterani, il papavero rosso, è un tale onore e non posso che rallegrarmi. E' sicuramente un'occasione unica e irripetibile”. Tutti i club del calcio britannico inoltre,hanno venduto programmi delle partite in edizione speciale con articoli dedicati al “Remembrance Day” il cui ricavato verrà donato interamente alle associazioni locali di veterani.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi