Home / L’avversario di turno / Gazzetta dello sport: i ripescati del Bologna

Gazzetta dello sport: i ripescati del Bologna

Medel e Soumaoro da emarginati a pilastri difensivi

Gazzetta dello sport: i ripescati del Bologna

Con l'infortunio di Bonifazi, Mihajlovic deve 'ripescare' due giocatori. Ne parla oggi la Gazzetta dello sport che spiega le loro situazioni: "Ripescati quando ormai sembravano non rientrare più fra le prime scelte dell’allenatore, Gary Medel e Adama Soumaoro sono diventati ora due elementi chiave della difesa del Bologna. E lo saranno ancora di più domani al Friuli contro l’Udinese, con il reparto dei centrali ridotto all’osso dopo l’infortunio di Bonifazi che sembrava in procinto di partire titolare dando respiro al cileno, al rientro solo stamattina dagli impegni con la nazionale. Alla ricerca della combinazione giusta per limitare le amnesie della retroguardia (in 7 giornate, 3 “clean sheet” e 14 reti subìte nelle rimanenti quattro partite), Sinisa Mihajlovic ha ripescato, in tempi diversi, Medel e Soumaoro che sembravano essere finiti ai margini del progetto tecnico. Del quale ora, invece, sono diventati pedine a dir poco centrali.

Il cileno in estate era con un piede e mezzo fuori dalla squadra rossoblù: soprattutto l’Elche dalla Liga spagnola aveva bussato alla sua porta e il Bologna non sembrava eccessivamente dispiaciuto di liberarsi di un contratto pesante - 1,5 milioni - per un giocatore che a causa dei guai fisici era finito per diventare una seconda linea nella rosa. Poi, improvvisa, la scintilla. La difesa crolla nella sfida di Coppa Italia contro la Ternana incassando cinque reti al Dall’Ara e allora Mihajlovic torna a chiamare il numero di Medel. «Il problema è quando non può allenarsi perché infortunato, per questo gli ho spiegato che non è una prima scelta», disse il tecnico serbo all’inizio del campionato. Erano i giorni che precedevano la fine del mercato e ancora non si sapeva se il cileno avrebbe accettato o meno le proposte all’estero dell’Elche. Rimasto a Bologna, Medel è diventato così il leader del reparto arretrato ed è uno dei dodici giocatori di movimento ad aver fin qui giocato tutti i minuti disponibili in queste prime sette giornate di campionato.

Molto più recente è invece il ripescaggio di Soumaoro nell’undici di Mihajlovic, che lo ha riproposto da titolare prima della sosta nel 3-0 rifilato alla Lazio con il cambio di modulo. Il passaggio dalla difesa a quattro allo schieramento a tre centrali ha riportato in campo il francese al posto del fin qui deludente Bonifazi. Fino a quel momento, Soumaoro aveva giocato appena nove minuti - subentrando nel finale della gara di Bergamo contro l’Atalanta - in tutto il campionato".

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi