Home / L’avversario di turno / Gazzetta dello sport Arnautovic: "Ho ricaricato le pile per il Bologna"

Gazzetta dello sport Arnautovic: "Ho ricaricato le pile per il Bologna"

L'attaccante: "Ora sono al 100%"

Gazzetta dello sport Arnautovic:  Ho ricaricato le pile per il Bologna

Intervistato dal canale you tube del Bologna, Marko Arnautovic avverte: dopo il pit stop della sosta, è pronto per l'Udinese. «Ho giocato tante partite dal mio arrivo a Bologna, anche con la Nazionale - ha sottolineato in “Bfc Week” al canale Youtube del Bologna -. Siamo però arrivati a un punto nel quale ho sentito un po’ di dolore al bicipite femorale, che mi ero lesionato prima dell’Europeo. La decisione del club è stata quella di farmi saltare la convocazione con l’Austria per migliorare e tornare a posto. Siamo sulla buona strada e domenica sarò pronto al 100%».

Spiega la Gazzetta dello sport: "Il centravanti è diventato immediatamente il leader tecnico della squadra e un punto di riferimento offensivo come si aspettava Sinisa Mihajlovic. Un innesto che ha cambiato la geografia dell’attacco rossoblù e che ha dato subito ottimi frutti con 3 gol in 7 partite di campionato a tenerlo in media per essere quel bomber da doppia cifra cercato da tempo. Il tutto, come detto, con un problema al bicipite femorale destro che è stato gestito in questa porzione iniziale della stagione, come ha sottolineato varie volte Mihajlovic. Il tecnico serbo non può fare a meno della sua «sana ignoranza» che trascina i compagni: «Con lui in campo si sentono più sicuri anche gli altri», ha detto tempo fa Sinisa sottolineando appunto l’importanza e la centralità della presenza dell’austriaco. Calamita per le attenzioni delle difese avversarie per aprire spazi ai compagni, ancora di più nel 3-4-2-1 varato nella partita contro la Lazio. Ne possono beneficiare gli altri, a cominciare da Barrow, a segno proprio contro i biancocelesti, per arrivare a Soriano, bomber della scorsa stagione con 9 reti e ancora secco in questo campionato.

Compatti e ripartire Il cambio di modulo è stato accolto con favore dallo stesso Arnautovic: «Ci rende più sicuri in difesa - ha sottolineato a “Bfc Week” -. Nelle partite precedenti avevamo preso molti gol, abbiamo voluto invertire questa tendenza essendo più compatti dietro per poi ripartire all’attacco. Abbiamo fatto un ottimo lavoro contro la Lazio, dovremo fare lo stesso domenica e sono sicuro che faremo una grande partita a Udine».

Alla Dacia Arena, dove il Bologna cercherà la prima vittoria in trasferta di questo campionato dopo aver totalizzato 10 degli 11 punti al Dall’Ara, il modulo dovrebbe rimanere lo stesso anche se in difesa gli uomini saranno contati. Gli esami hanno infatti confermato che Bonifazi si dovrà fermare per un mese a causa della lesione di primo grado al soleo destro, quindi domenica Medel partirà titolare nonostante il rientro in città solo domattina alla vigilia della partita. Sfida fisica Contro l’Udinese si prospetta come al solito una partita molto fisica: «Ho giocato tanti anni in Inghilterra e so come sono le gare di questo tipo - conclude l’attaccante austriaco -. Mi piace questo genere di sfide, io sono pronto ad affrontarla e spero lo siano anche i miei compagni per fare un’altra bella prestazione»".

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi