Home / L’avversario di turno / Pioli: Udinese squadra fisica, difficile da superare

Pioli: Udinese squadra fisica, difficile da superare

Il tecnico in conferenza stampa

Pioli: Udinese squadra fisica, difficile da superare

Stefano Pioli ha affrontato i temi della vigilia di Milan-Udinese nella consueta conferenza stampa. Ecco quanto riportato da milannews.it:

Begovic è il secondo portiere? "Begovic è stato preso per fare il secondo portiere, è un ottimo portiere. Sono molto contento della prestazione di Antonio, si è fatto trovare pronto, lavora sempre con grande serietà e disponibilità, sono contento della sua prestazione".

Come ha lavorato per far crescere la squadra? "C'erano tante piccole cose da sistemare, abbiamo lavorato bene, Ibra ci sta dando tanto ma la squadra è cresciuta, è il lavoro che ti permette di crescere, dobbiamo sfruttare questo momento. Quando un momento diventa positivo bisogna starci addosso, è un momento molto importante".

Come è migliorata la difesa? "Il segreto è avere dei principi di gioco chiari, sapere che la tutta la squadra deve lavorare nella fase difensiva. Credo si possa fare ancora meglio, abbiamo concesso situazioni che con più comunicazione si sarebbero evitate. Dobbiamo mantenere questa voglia di lavorare da squadra e portarci dei vantaggi quando abbiamo la palla e viceversa".

Domani arriva l'Udinese... "L'Udinese con Gotti al timone ha una media punti importanti. Stanno bene, lavorano tanto, l'allenatore ha fatto un buon lavoro, è una squadra fisica e difficile da superare. Dovremo lavorare molto bene da squadra e con i giusti equilibri".

Come stanno Calhanoglu e Ibra? "Calhanoglu non ha recuperato completamente, ha avuto un risentimento muscolare, giusto non rischiare, mi auguro possa recuperare per la prossima partita. Ibra sta bene, ha bisogno di allenare e di giocare con continuità".

Come sta Paquetà? "Paquetà sta bene, si sta allenando bene, non può essere completamente soddisfatto come i non titolari. Non è un esterno puro, se gioca Paquetà non posso chiedergli la corsa in profondità come Castillejo, l'importante è avere una squadra equilibrata. Paquetà è sicuramente un bravissimo giocatore".

Suso si dovrebbe rilanciare altrove? "Le critiche ci devono stimolare e far crescere, in Suso ci credo, ha le qualità per essere un giocatore importante".

Ibra ha alzato il livello degli allenamenti? "Ibra fa torello di qualità e si incazza se un compagno non lo fa con qualità. Questo aiuta ad aumentare la qualità degli allenamenti, è un valore aggiunto, è stato preso anche per questo. Il livello degli allenamenti non era inferiore ma si è alzato".

Il mercato sta condizionando qualche giocatore? "Non c'è tensione, tutto il gruppo sta lavorando con attenzione e partecipazione, abbiamo una partita talmente importante e di mercato non vorrei parlare. Tutti i convocati sono pronti e disponibili a giocare e ad aiutare la squadra".

L'effetto Ibra sta funzionando... "Ibra sta dimostrando di non essere una figurina, sta dimostrando di essere un valore aggiunto per questa squadra, è una manna dal cielo avere un giocatore del genere. Vuole vincere anche le partitelle, è così che si sta al Milan". Come sta Donnarumma? "E' nei convocati e sta bene, credo possa giocare".

Castillejo ora è titolare fisso? "Tutti sono titolari, tutti sono disponibili. Samu deve trovare continuità, sta ritrovando la condizione giusta, ogni occasione che ha per giocare deve sfruttarla".

Come stanno gli infortunati? "Speravo di recuperare qualche giocatore in più, siamo un po' in emergenza, ma quelli che ci sono stanno bene e sono motivati, sono sufficienti per fare bene domani".

E' un momento decisivo? "Dobbiamo fare più punti alla svelta rispetto al girone d'andata. Giocheremo 4 volte a San Siro nelle prossime 5 compresa la Coppa. Non sarà un periodo decisivo ma è molto importante".

Il Milan è guarito? "Deve sfruttare questo momento, stiamo bene, dobbiamo migliorare la classifica, il girone d'andata non è stato all'altezza, domani abbiamo la prima occasione"

I tifosi sono vicini alla squadra... "I tifosi stanno dimostrando un sostegno incredibile, i tifosi ci hanno sempre sostenuto, anche domani dobbiamo provare a prendere entusiasmo e forza, dobbiamo dare tanto per avere tanto. Dobbiamo fare il girone di ritorno meglio dell'andata ed ottenere vittoria davanti ai nostri tifosi".

La fase difensiva sta migliorando... "La squadra sta lavorando tanto, abbiamo trovato equilibri anche con un sistema di gioco diverso, tutti sono attivi per cercare di mettere sotto pressione l'avversario. Dobbiamo avere la consapevolezza che possiamo fare gol e non subire gol può far sì che si vincano le partite".

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi