Home / L’avversario di turno / Montella:"fatto passi in avanti, vittoria che da entusiasmo"

Montella:"fatto passi in avanti, vittoria che da entusiasmo"

"Non abbiamo rischiato quasi nulla contro una squadra fisica"

Montella: fatto passi in avanti, vittoria che da entusiasmo

Il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella, ha parlato in conferenza stampa dopo la vittoria contro l’Udinese: "Si cresce giocando a testa alta a San Siro e anche soffrendo contro una squadra come l’Udinese che dispone di grandi giocatori, ha qualità e quantità. A livello nervoso abbiamo speso tante nelle ultime partite, mettiamoci anche la giornata calda e l’orario. Non abbiamo rischiato particolarmente, ci siamo resi pericolosi poco rispetto al passato, ma abbastanza rispetto alla gara. L’Udinese concede pochi spazi, potevamo fare meglio nell’attaccare la profondità. Nelle ultime due partite abbiamo fatto un passo in avanti, complimenti alla squadra e a chi sta subentrando, sono giocatori utili. Dobbiamo stare sereni, ma non abbiamo fatto nulla. Pochi giorni fa eravamo tutti incapaci, io per primo. L’entusiasmo va bene, l’euforia invece ti fa perdere l’equilibrio. Ci godiamo questo periodo, poi torneremo a lavorare con sudore. Milenkovic nuovo Gonzalo Rodriguez? Sono contento per Nikola, abbiamo tre difensori centrali abili in fase offensiva. Pezzella è andato vicino al gol e anche Martin Caceres segna qualche volta. Dobbiamo migliorare qualcosa in fase offensiva. Arbitro con più esperienza? Ognuno ha il suo punto di vista, gli arbitri devono crescere, i debuttanti ci saranno sempre. I tre dietro hanno fatto una grande partita, hanno concesso qualcosa, ma ci può stare. Mi dispiace aver preso gol contro Sampdoria e Milan specie perché avevamo un uomo in più. Dobbiamo restare sempre concentrati. Vlahovic? Sarebbe entrato il famoso attaccante che tutti voi aspettate. In 2 o 3 occasioni abbiamo sbagliato la scelta finale. Lirola? Dare un giudizio netto dopo una gara è difficile, ma sta crescendo, sta bene fisicamente. Deve migliorare in qualche scelta, ma anche a livello difensivo me l’aspettavo peggio. Badelj? Aveva un risentimento già a fine primo tempo. Mi sono accorto che non era al meglio e ho deciso di toglierlo. Non so ancora cosa abbia di preciso".

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi

Primavera e giovanili