Home / Interviste esclusive / Zico: I brasiliani? Vanno via troppo presto, perdono lo stile tipico carioca

Zico: I brasiliani? Vanno via troppo presto, perdono lo stile tipico carioca

Il Galinho a udineseblog.it

Intervenuto al Premio Fair Play Menarini a Castiglion Fiorentino, il Arthur Zico è rimasto in Toscana dove ha ricevuto la visita e l'abbraccio dei suoi storici tifosi friulani. Con loo, e con Franco Causio, si è lasciato andare a vecchi ricordi e considerazioni sul calcio attuale, rispondendo anche ad alcune domande che udineseblog.it gli ha sottoposto.

A partire dal nuovo corso targato Tudor: "Ad essere sincere non ho seguito molto gli ultimi mesi dell'Udinese, in Giappone non fanno vedere molte gare della squadra friulana e io ero impegnato con il Kashima. Perciò non posso giudicare la scelta della proprietà di confermare il tecnico croato".

Vero è, che con lui si sta creando una Udinese più 'balcanica'. Ci sono meno brasiliani rispetto ad un tempo: "Bisogna dire che i giocatori brasiliani non sono più quelli di un tempo. Ormai, appena 'escono dall'uovo' emigrano subito in Europa e non fanno in tempo a portare avanti la scuola carioca. Se andate a vedere, perfino nella Seleçao che ha battuto l'Argentina, i calciatori verdeoro appartengono tutti a squadre straniere, nessuno milita nel campionato brasiliano".

A proposito di brasiliani: Samir. L'ultima volta che è venuto a Udine, di lui ha detto che si aspettava venisse sfruttato maggiormente per i calci piazzati. Oggi, cosa dice di lui? "Che lo vedo meglio come centrale di difesa, non sull'esterno. Anche nel Flamengo giocava così e faceva bene".

Pozzo pensa sempre all'Europa: realistico ora? "Io auguro all'Udinese di tornarci, ovviamente. Ma credo che per farlo sia necessario trattenere i giocatori forti, non venderli appena acquistano un certo valore. Bisogna riprendere la strada di anni fa, non vendere subito, altrimenti diventa difficile ambire a qualcosa di importante".

Zico ha poi registrato un video per Telefriuli in cui saluta gli amici del Club Arthur Zico e i tifosi friulani, che a Udine gli hanno fatto vivere momenti indimenticabili. E dice: "Spero che quest'anno l'Udinese possa fare una bella stagione, visto che negli ultimi due anni abbiamo sofferto un poco. Spero che i tifosi possano avere gioia e felicità, che fanno sempre bene al calcio. Spero di tornare presto a Udine. In questa occasione non ho avuto tempo, sabato ho una partita in Giappone e devo rientrare in tempo. Il lavoro mi chiama a Kashima".

 

 

 

 

Si ringrazia per la collaborazione Alessandro Scarbolo e Andrea Granziera.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi