Home / Interviste esclusive / Pozzo: sono sicuro che convinceremo Gotti a rimanere primo allenatore

Pozzo: sono sicuro che convinceremo Gotti a rimanere primo allenatore

Il Paron a Telefriuli/udineseblog

Pozzo: sono sicuro che convinceremo Gotti a rimanere primo allenatore

A margine del tradizionale appuntamento a Castelmonte, Paron Pozzo ha parlato al canale ufficiale e a Telefriuli, iniziando con un ricordo di Monsignor Pietro Brollo, recentemente scomparso. Queste le sue parole: "Ho un grande ricordo di Monsignor Brollo, che ci ha sempre seguiti, un vero grande tifoso dell'Udinese. Mi è dispiaciuto che sia scomparso".

E' un tempo per i bilanci e gli auspici. Che squadra ha visto finora? "E' un po' duretta, siamo arrivati ad affrontare in questo momento le squadre più impegnative. C'è il rammarico di aver buttato via un po' di punti con delle squadre alla nostra portata e adesso dobbiamo fare qualche piccolo miracolo per racimolare un po' di punti. Ma sono fiducioso: quando affronteremo delle squadre normali (andare a vincere adesso contro la Juventus sarà un po' un miracolo, ma andiamo a giocarcela), sarà diverso. Per quanto riguarda il futuro, sono molto fiducioso perchè sono convinto che la squadra sia buona. Abbiamo un po' pasticciato con le guide tecniche ma sono convinto che d'ora in poi faremo un campionato di buona classifica".

Avete pasticciato con le conduzioni tecniche. Adesso avete trovato quella giusta? "Lui per la verità era venuto qui con un altro incarico, ma siccome è un uomo serio ha accettato questa condizione provvisoria, ma io credo che riusciremo a convincerlo a rimanere primo allenatore, perchè è un bravo tecnico e meriterebbe di fare l'allenatore in prima".

Può aprire un ciclo? "Il futuro non lo so. Io posso dire che, siccome nella mia carriera ho conosciuto tanti allenatori, questo mi ha veramente impressionato. Sono convinto che farebbe bene se vuol rimanere".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi