Home / Interviste esclusive / Pizzul: tre punti ma non fiducia dalla gara con il Chievo

Pizzul: tre punti ma non fiducia dalla gara con il Chievo

Il giornalista a 'Bianconero' su Telefriuli

Pizzul: tre punti ma non fiducia dalla gara con il Chievo

Bruno Pizzul a 'Bianconero' su Telefriuli ha commentato la vittoria sul Chievo: “Il risultato è sempre fondamentale, ma la vittoria non cancella il fatto che l’Udinese sul campo non ha tenuto bene, il Chievo aveva fatto meglio. Ma l’Udinese fa quello che può, non si può pretendere di più da questi giocatori. Poi a centrocampo manca qualità e giocatori per infortuni, la squadra è in difficoltà in quel settore e chi scende in campo (Fofana e De Paul) non possono fare le mezzali e da Mandragora ci si aspettava di più. Abbiamo troppi attaccanti, ma Nicola contro il Chievo ha lasciato fuori il migliore…”

Rigore limpido? Il Chievo lo ha contestato: "Se l'ha dato dopo averlo rivisto al Var, vuol dire che c'era. Ma credo che non ci fosse stato il Var, ieri quel rigore non sarebbe stato dato".

Abbondanza in attacco, ma si fatica a segnare: "Come si combinano Lasagna e Okaka? Devono fare il contrario di quanto hanno fatto ieri. Lasagna va in giro per il campo".

Teodorczyk quanto può dare? "E' da vedere. Se sbagliava il rigore, faceva la fine di Maicosuel. Gli è andata bene"

Pussetto fuori dai titolari, una scelta del mister che non è piaciuta. "Nicola ha detto che a Torino non lo aveva visto bene. Comunque è in mezzo che bisogna cambiare qualcosa"

Cosa è arrivato dalla gara con il Chievo? "La prestazione di ieri ha portato i tre punti ma non fiducia e ha tradito le aspettative della vigilia dell'allenatore"

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi