Home / Interviste esclusive / Pizzul: "L'Udinese ieri ha giocato male, non ha creato e ha preso un gol evitabile"

Pizzul: "L'Udinese ieri ha giocato male, non ha creato e ha preso un gol evitabile"

Le parole del noto commentatore a 'Bianconero' su Telefriuli

Pizzul:  L\u0027Udinese ieri ha giocato male, non ha creato e ha preso un gol evitabile

Ospite fisso del lunedì sera di Telefriuli, Bruno Pizzul ha commentato così a 'Bianconero' la sfida di ieri tra Udinese e Fiorentina, terminata 1 a 0 per i viola: "Il gol preso era evitabilissimo, la Fiorentina ha vinto e non ha rubato nulla ma il pareggio ci poteva stare. Il semplice fatto di aver portato la Fiorentina a giocare male è stato interpretato come un segnale positivo ma si deve fare di più. L'Udinese però non ha fatto una bella partita, anche se il mister ha detto che la squadra ha giocato bene quando non era in posseso palla. Ieri mancava gente a centrocampo, gli esterni che dovevano aiutare la squadra a salire hanno giocato male, Machis ha cincischiato troppo con i dribbling, Pussetto non è pronto. Ieri l'Udinese non è stata capace di creare occasioni da gol. Behrami non può fare il costruttore, Fofana ha dovuto restare ad aiutare lo svizzero. Non si può dire che ieri l'Udinese ha fatto una bella partita".

Sulla formazione schierata da Velazquez: "Indipendentemente dalle assenze e dalla discutibile posizone di De Paul, giocare così vuol dire sacrificare anche Lasagna. Lui è una punta che ha bisogno di appoggio, De Paul spesso e volentieri si è alzato per giocare vicino a lui. Con Mandragora in campo, Fofana è più libero di spingere, invece con i due esterni schierati ieri non ha potuto farlo. Il mister ha scelto questa formazione perché sperava che la squadra rispondesse in maniera diversa anche in fase offensiva". 

Sul gol di Benassi: "Chiesa ha fatto 40 metri senza che nessuno si avvicinasse, non può succedere una cosa del genere. Erano mal disposti, uno dei tre difensori era Lasagna e questo dice tutto. Inoltre lui è stato l'unico a seguire Benassi, quindi c'è qualcosa che non va; poi Chiesa è stato bravo a dare una palla al bacio anche perché aveva un passaggio più facile sulla sinistra". 

Bilancio delle prime tre partite: "Nella valutazione totale 4 punti vanno bene. Per quanto riguarda il rendimento bisogna dire che non è migliorato in queste partite: la squadra è partita benino contro il Parma, poi bene con la Samp mentre ieri è caduta. Tre partite però sono ancora poche per giudicare. A me hanno fatto un'impressione negativa le dichiarazioni post gara, erano trionfalistiche, è vero che il gol è stato regalato e che si poteva portare a casa un pareggio ma bisogna fare di più, la Fiorentina ha dominato tutta la partita".

Attacco a due punte? "Si però Lasagna non deve fare sponde, deve aver un riferimento. Ad esempio, anche se quando giocava a Udine ce lo avevano tutti con lui, Zapata sarebbe stato ideale come supporto a Lasagna. Teodorczyk forse è adatto per fare questo tipo di gioco".

La difesa è migliorata o c'è maggior filtro a centrocampo? "Entrambi. Sicuramente la valutazione dei difensori non è negativa, alcuni non sono ancora al meglio. Forse il modulo agevola la fase difensiva però puoi predisporre tutti i moduli che vuoi ma se un avversario si fa tutto il campo palla al piede senza essere contrastato puoi mettere in campo tutti gli schieramenti che vuoi".

Sulla presunta bestemmia di Benassi: "Mi sembra una farsa, poi la storia che si puniscono solo gli italiani e non gli stranieri non regge perché si sa benissimo che appena arrivano qua la prima cosa che imparano sono le parolacce. Con tutti i problemi del calcio italiano ci perdiamo in queste cose".

Pradè non è contento per la sosta nazionali: "La sosta va bene così guriscono gli infortunati e ci sistemiamo un po'".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi