Home / Interviste esclusive / Musso: Perdere oggi sarebbe stata una ingiustizia

Musso: Perdere oggi sarebbe stata una ingiustizia

Il portiere a Telefriuli/udineseblog

Musso: Perdere oggi sarebbe stata una ingiustizia

Juan Musso, anche oggi determinante per il risultato finale, ha commentato a Telefriuli/udineseblog il pomeriggio bianconero: "Ho parato il primo rigore dopo tanti che mi sono finiti in rete. E' un premio per il lavoro, non ho mai mollato, ho lavorato tanto sui rigori: credo sia per questo. Tutto succede per qualcosa. Oggi non meritavamo di perdere una partita che secondo me, per come abbiamo giocato, meritavamo di vincere e perderla sarebbe stato una vera ingiustizia".

Cosa ha portato la finale al cardiopalma? "Non siamo riusciti a segnare, e quando questo accade, poi le partite vanno così. Se non riesci ad aprirla, nel finale entrambe le squadre lottano per sbloccarla". 

Il rigore? "Sinceramente non ho visto la mano, dicevano che c'era. Ma quando cominci a prendere alcuni cross in area, come accaduto a noi, può succedere. L'importante è che non abbiamo perso una partita che, dopo il rigore contro, rischiavamo di perdere".

Adesso per te di nuovo la Nazionale: "Sono molto contento. E' sempre bello andare lì, con tanti giocatori forti. Tutti fenomeni, è un piacere davvero essere in mezzo a loro".

Quando tornerai a Udine troverai molto probabilmente un allenatore nuovo. Cosa ti aspetti? "E' una scelta di Gotti ed è sicuro e convinto di quello che fa. Ma lui sarà ancora con noi, farà sempre parte dello staff. C'era già con Tudor, lui ci aiuta tanto e noi sappiamo quanto valgono le sue parole e le sue indicazioni".

Anche con il nuovo allenatore, lui rimarrà un riferimento importante: "Al 100%. Ha dimostrato di essere intelligente, sa sistemare le cose e dare le indicazioni giuste per far giocare la squadra. Quindi, in qualsiasi veste rimanga, lo ascolteremo sempre e sarà importante per noi".

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi