Home / Interviste esclusive / Laudisa: Sul mercato l'Udinese cerca giocatori esperti

Laudisa: Sul mercato l'Udinese cerca giocatori esperti

La firma della Gazzetta dello sport a Telefriuli

Laudisa: Sul mercato l\u0027Udinese cerca giocatori esperti

A 10 giorni dalla chiusura del mercato, l'Udinese ha ufficializzato due nuovi acquisti. Uno, Stefano Okaka, ha già esordito, segnando. Carlo Laudisa, firma della Gazzetta dello sport, a Telefriuli ha commentato così l'arrivo dell'ex Sampdoria: "A parte la prestazione, contro il Parma è uscito tra gli applausi nonostante il risultato negativo della squadra. Lui si è presentato bene. Il giocatore lo conosciamo, in serie A ha fatto bene. La sua motivazione credo sia la garanzia migliore per dire che serve un giocatore con quelle caratteristiche ad una squadra molto giovane e con poca esperienza. Infatti sta combattendo con questi problemi".

Nicola ha detto che la squadra non è completa. Manca qualcosa a centrocampo, si sono fatti i nomi di Dzemaili e Hetemaj: ma davvero può arrivare qualcuno non utilizzato da squadre che stanno anche sotto all'Udinese in classifica? "Questi nomi sono in linea con le esigenze dell'Udinese che non ha bisogno di qualità, ma ha bisogno di esperienza. Questi sono nomi che hanno comunque un loro perchè. Il canovaccio è sempre lo stesso: questa è una squadra che ha bisogno di avere il collante per dare un gioco ad un gruppo che ha tante individualità, ma inespresse".

C'è abbastanza qualità? "La grande sorpresa in negativo dell'Udinese è solo questa, la qualità dei singoli è sicuramente superiore. Ci sono giocatori che o hanno già dimostrato in Italia di avere dei numeri importanti e adesso non si stanno esprimendo al meglio (Fofana, Barak, De Paul). Complessivamente sono una rosa che ha bisogno di trovare una identità tattica, più che tecnica".

De Paul il caso emblematico? E' difficile collocarlo: "Ha qualità, non a caso si parla per lui di grandi squadre. Il mercato è il miglior arbitro nel giudicare i giocatori per le loro qualità tecniche. Poi il problema è trovare un undici che supporti De Paul. Finora non è stato così. Questo è il lavoro a cui è chiamato Nicola".

Delle squadre coinvolte nella lotta per la salvezza, chi si sta muovendo meglio sul mercato? "Il mercato di gennaio è imprevedibile, perchè molto spesso le mosse che sono dettate anche da valutazioni tecniche, non prendono in considerazione gli aspetti ambientali e comunque più complessivi. Di conseguenza il Bologna, che era la società che aveva più bisogno, si è già mosso avendo notato alcuni difetti tecnici evidenti. Mi verrebbe da dire il Bologna, che però si trova nella stessa condizione di classifica dell'Udinese. Sono squadre che comunque sono di livello medio superiore. Considerando che Frosinone e Chievo ultimamente hanno bruciato molte delle loro chance di salvezza, resta un posto da evitare e lì la concorrenza è ardua. Diciamo che se il Bologna riuscirà a tirarsi su, l'Udinese deve avere la calma per uscire dalle zone basse della classifica. Evidentemente non c'è da fare rivoluzione sul mercato, però".

Lasagna, si è un po' perso: "L'arrivo di Okaka lo può aiutare a togliersi delle responsabilità. C'è il dovere di aspettarlo".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi