Home / Interviste esclusive / Gianni Bezzi: l'Udinese non può continuare a perdere in questo modo

Gianni Bezzi: l'Udinese non può continuare a perdere in questo modo

Così Gianni Bezzi ai microfoni di UdineseBlog

Gianni Bezzi: l\u0027Udinese non può continuare a perdere in questo modo

Dopo la partita persa malamente per 4 a 0 nel post partita ha parlato ai microfoni di UdineseBlog il giornalista della Rai Gianni Bezzi: "L'Udinese dopo aver cominciato abbastanza bene il campionato, subendo soltanto 6 reti se non sbaglio, ha affrontato due squadre che secondo me sono due club molto importanti della nostra Serie A come l'Atalanta e la Roma che sta risalendo molto bene la classifica nonostante abbia molti indisponibili, questo però non giustifica che si può perdere ma non si può stra perdere come sta facendo in questo modo l'Udinese. L'Udinese ha incassato 11 gol in due partite che è un dato molto preoccupante che deve fare riflettere perché vuol dire che in questo momento la squadra più che nelle gambe ha problemi nella testa ed è qui che dovrà lavorare l'allenatore".

Quindi non sono colpe dell'allenatore o comunque limitate? "Le responsabilità dell'allenatore ci sono sempre, sia quando le cose vanno bene sia quando vanno male, oggi la figura dell'allenatore è molto importante, in questo momento c'è qualcosa che deve rimettere insieme perché la squadra ha il morale sotto i tacchetti e quindi credo che la prossima partita contro il Genoa diventa uno spartiacque per la panchina dell'allenatore. Manca poco alla prossima partita quindi anche se arrivasse un nuovo allenatore cosa può fare? Credo che la possibilità dello scontro diretto bisogna dargliela, la classifica dell'Udinese non è bellissima ma non è neanche così tragica.".

-Questo gruppo qualitativamente è migliore rispetto agli ultimi anni? "Credo di no, in questa squadra salverei soltanto Jajalo autore di una buona partita, lo stesso Barak che qualche tempo fa era un giocatore importante che fine ha fatto? Non sa più esprimere gioco sul campo e non incide più. De Paul ha sbagliato tantissimi passaggi e non è ammissibile per uno che dovrebbe rappresentare un valore aggiunto e lì davanti la vita diventa molto complicata sia per Lasagna e Okaka, quindi credo che si poteva fare di più nella sessione estiva di mercato. Credo che questa Udinese debba confortarsi con una situazione abbastanza delicata e di sofferenza, io non vedo un Udinese che possa lottare più della salvezza, con tutta la simpatia che ho per questo club".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi