Home / Interviste esclusive / Giacomini: Tudor è molto concreto

Giacomini: Tudor è molto concreto

Pizzul: "C'è ancora da lavorare"

Giacomini: Tudor è molto concreto

Mister Massimo Giacomini e Bruno Pizzul a 'Bianconero' su Telefriuli hanno commentato la vittoria dell'Udinese sul Genoa e affrontato l'argomento Milan, avversario di domani sera.

GIACOMINI - "Molto bene l'esordio di Tudor, in fondo il problema era solo tattico. Ho sempre detto che bisognava giocare a 4 in difesa. I giocatori erano al loro posto. De Paul ha giocato per la squadra, ha fatto qualche errore ma ha giocato per la squadra. Se fa sempre così, è meglio. Potevamo vincere 4-0 se fossero entrate le occasioni di Lasagna e De Paul. Il primo gol è da cineteca. Giocando con 5 difensori, si perde un uomo in mezzo al campo. Questo era l'inghippo".

Che Genoa era quello di sabato? "Il Genoa è come altre 8 o 9 squadre che non ha un valore tecnico elevato, come l'Udinese. Chi gioca meglio tatticamente vince. L'Udinese in questo caso ha fatto venire il Genoa e loro hanno abboccato e le hanno prese".

L'Udinese è davvero salita o è rimasta arretrata? "Prima gli avversari ci mettevano sotto, subivamo sempre, con il Sassuolo non abbiamo fatto un tiro in porta. Stavolta invece si invita l'avversario. E' un discorso diverso. Bisogna effettivamente riconoscere che Nicola era senza giocatori: questa è una mancanza della società, che ha preso giocatori che non erano utilizzabili".

De Biasi dice che all'Udinese c'è confusione sugli allenatori: "Ha ragione, ha esposto la situazione come veramente è. Io avrei tenuto Tudor a fine stagione".

Il famoso discorso del 3-5-2 nel DNA: "Si vede che chi lo ha adottato è un allenatore che non ha la schiena dritta".

Musso, Pussetto, Okaka ottimi giocatori. L'Udinese non è stata costruita male: "Sì, ma perchè un giocatore come Sandro non è stato preso a giugno? Avremmo qualche punto in più"

Tudor da confermare? "Tudor è molto concreto, i giocatori lo rispettano molto. Parla poco e si fa capire".

Okaka e Lasagna possono giocare assieme? "Okaka centrale e Lasagna che gli gira intorno. E' vero, potrebbero giocare assieme"

Contro il Milan? "Dovrà fare una partita coraggiosa. La formula di gioco dovrebbe permetterlo, in avanti sono più collegati"

 

PIZZUL - "Han giocato bene, con l'atteggiamento giusto. Fondamentalmente Tudor ha detto che c'è ancora molto da lavorare, perchè la squadra si è abituata a giocare con i 5 difensori dietro e tende quindi a rannicchiarsi ancora".

Il Genoa come lo ha visto? "C'era qualcosa che non funzionava, infatti nell'intervallo è successo qualcosa nello spogliatoio".

Tudor andava confermato? "Loro hanno voluto puntare tutto su Velazquez".

La vittoria favorita dalla scossa del cambio allenatore? "Il primo impatto è quasi sempre positivo, quando si decide per il cambio tecnico".

I migliori bianconeri sono tre nuovi acquisti. Quindi la società ha ancora la bacchetta magica nel trovare talenti? "Pussetto è stato una sorpresa anche per loro. Sta facendo non bene, benissimo. Ma bisogna anche considerare il fatto che un giocatore come Barak avrebbe potuto e dovuto fare qualcosa".

La squadra quindi è buona? "Dipende dall'atteggiamento con cui scende in campo".

Okaka e Lasagna assieme. Ci crede? "Con Lasagna si cerca la profondità, Okaka è l'anchor man per Tudor".

A Milano? "Ci sono le condizioni perchè l'Udinese possa giocare con la mente sgombra questa partita. E paradossalmente la partita la teme più il Milan che l'Udinese"

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi