Home / Interviste esclusive / Giacomini: Mi spiace la cessione di Pussetto

Giacomini: Mi spiace la cessione di Pussetto

Dovrebbe giocare chi merita, lui è uno che doveva stare in campo

Giacomini: Mi spiace la cessione di Pussetto

Terza vittoria di fila per l'Udinese, sempre più convincente. Mister Massimo Giacomini a 'Bianconero XXL' su Telefriuli osserva: "La squadra ha imboccato la strada giusta, Gotti è riuscito a sciogliere qualche nodo tra i giocatori, qualcosa non andava nello spogliatoio. Credo possa tenere questa continuità: il gruppo è il migliore degli ultimi anni, l'ho sempre detto. Ad un certo punto ho avuto dubbi, ma ora vedo confermate le mie idee. Risolvere i problemi dello spogliatoio è estremamente importante, con giocatori di tante nazionalità. E' chiaro che Gotti, che conosce bene l'inglese, deve essersi spiegato bene con tutti. La squadra adesso è più tranquilla ed è più facile trovare tre squadre dietro all'Udinese. Guardando la partita di ieri, ad esempio, l'Udinese ha creato il doppio di occasioni rispetto al Sassuolo: nel primo tempo potevamo vincere 2-0".

La cessione di Pussetto? "Mah. Io non sono contento, è inspiegabile. Nel girone di ritorno poteva dare molto di più di tanti altri. Credo che debba giocare chi merita, invece si mandano in campo altri. Mica è detto che nel Watford giochi. In Premier League è andato Cutrone ed è tornato indietro".

Ljaic al suo posto è credibile? "Per farne cosa? Dove lo metti? Il trequartista a Udine non si usa".

Equilibri: "Ad esempio Nuytinck non deve coprire solo Sema, ma anche Ekong in difesa. Sema e Larsen corrono molto più di prima, attaccano e vengono indietro".

La Juventus in Coppa Italia: che gara sarà? "Ci sorprendono sempre. La storia di Pussetto mi lascia perplesso. Bisogna vedere che intenzioni hanno. Non so se giocano i migliori. Credo che avrebbero potuto far vedere qualcosa anche con quelli che avevano in panchina".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi

Primavera e giovanili