Home / Interviste esclusive / Giacomini: il discorso panchina è ingarbugliato

Giacomini: il discorso panchina è ingarbugliato

Non è la stessa cosa fare il primo allenatore piuttosto che il vice

Giacomini: il discorso panchina è ingarbugliato

Il punto ottenuto contro la Spal deve far vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Se ne è parlato a 'Bianconero XXL' su Telefriuli con Massimo Giacomini. L'ex tecnico dell'Udinese ha commentato: "L'Udinese ha fatto delle cose buone e altre meno, ma almeno tre giocatori non hanno corrisposti al gioco che ci aspettavamo: Okaka, Larsen e Jajalo, tre importanti. Da loro ci si aspettava di più. Nel secondo tempo abbiamo dato un ritmo maggiore, si sono create occasioni ma il finale è stato drammatico".

Musso: è un leader? "Sta diventando un forte portiere, ma dobbiamo lasciarlo in pace e non caricarlo di responsabilità che ancora non deve avere. E' molto migliorato e ha dimostrato che in allenamento viene allenato anche per i rigori. E' in grande evoluzione, ma lasciamolo tranquillo".

Gotti rimarrà sulla panchina: "E se Gotti si dimettesse? Il discorso si è ingarbugliato. Gotti è stato preso dopo la conferma di Tudor. Può essere che si siano inguaiati: non volevano confermare Tudor e hanno ritenuto opportuno prendere Gotti. Adesso vediamo cosa viene fuori".

Fare il primo allenatore o il vice è ben diverso, lo ha detto Gotti stesso: "Il punto è che da primo devi fare le scelte, per forza è diverso".

Dovesse fare il nome di un ex giocatore da portare come allenatore? "Calori. L'ho detto, lo ridico e lo ripeterò sempre. Non cambio parere".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi