Home / Interviste esclusive / Dal Cin: l'Udinese si salverà

Dal Cin: l'Udinese si salverà

La squadra combatte e ha i mezzi

Dal Cin: l\u0027Udinese si salverà

L'Udinese vive un momento difficile, in cui la crisi con la tifoseria non aiuta di certo. E' una situazione particolare di cui Franco Dal Cin, ex Dg che a Udine portà Zico, ha parlato a Telefriuli: "E' un momento difficile. La squadra ieri ha combattuto, ha perso malamente: nella prima parte forse ha subito, ma verso la fine meritava il pari. Solo degli episodi un po' strani non glielo hanno permesso. Non vedo una squadra in difficoltà: vedo una squadra che combatte e che si salverà".

Quindi è fiducioso in ottica salvezza? "Penso che l'Udinese si salverà. Combatterà, ma ha tutti i mezzi per raggiungere l'obiettivo".

I tifosi sbagliano a chiedere chiarezza sul famoso discorso del progetto-programma di cui parla la società? "Io vorrei citare 10 grandi città che sono finite in serie B, Catania in C. Reggina. C'è un grande problema nel calcio, non è facile rimanere in serie A. Se l'Udinese c'è ancora, è merito della famiglia Pozzo. Quindi c'è una certezza, c'è stata una certezza fino ad ora: che la squadra è da tanti anni che è in serie A".

Ma da qualche anno fatica: "Ultimamente fa fatica perchè le cose sono diventate più complicate, perchè il mercato è più difficile, c'è grande concorrenza, il progetto di prendere i giovani e lanciarli è diventato più complicato perchè per la grande concorrenza le prime scelte non sei più in grado di farle. Deve quindi fare le seconde scelte, ma quelle non sempre maturano subito. Io non vedo allarme. Ma è chiaro che se sei abituato al caviale, ti disturba poi mangiare un panino con il salame".

Preoccupa 'l'assenza della proprietà', in particolare dopo le acquisizioni di club stranieri negli anni passati: "No. I Pozzo ci sono totalmente. E' che ultimamente sono sfortunati, le scelte non sono state perfette. L'allenatore, qualche giocatore, altre cose. Fa parte del calcio. Ma non è vero che loro sono assenti. Il presidente e la moglie sono tutti i giorni in ufficio. C'è Gino che vigila e segue da lontano e ogni tanto viene. Non vedo quale sia il problema. Non è la lontananza. E' vero che adesso c'è anche il Watford, ma la famiglia Pozzo sta garantendo la serie A alla città di Udine, 100mila abitanti. Ci sono almeno una decina di società che sono finite per fallimento in serie D e stanno combattendo per risalire. Avere una certezza nella proprietà che vuole e che combatte per fare le cose è importante. E' logico che il tifoso vorrebbe sempre di più, ma non si rende conto che potrebbe avere anche molto di meno se la proprietà fosse diversa. Il giorno che non ci sarà più la famiglia Pozzo, sarà un problema. Oppure può non essere un problema perchè adesso che hanno fatto lo stadio è una realtà appetibile a qualche grande società. Ma 20 o 30 anni fa chi prendeva l'Udinese solo Pozzo?"

Quindi la garanzia per l'Udinese è la famiglia Pozzo? "E' la garanzia anche per il futuro. Finchè c'è Giampaolo qui con noi, lui sarà sempre a combattere per tenere in alto l'Udinese. Personalmente vedo che le cose le fanno, le fanno bene e sicuramente alla fine, anche stavolta rimarranno in serie A, perchè poi anche le avversarie non sono tanto forti. Io penso positivo perchè la loro storia, il loro comportamento, la loro volontà sono indirizzati a questo risultato finale".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi