Home / Internazionali / La Superlega non è morta, prova a ristrutturarsi

La Superlega non è morta, prova a ristrutturarsi

Il quotidiano Marca svela il nuovo progetto

La Superlega non è morta, prova a ristrutturarsi

La Superlega prova a rinascere, dopo il primo fallimento, e Marca svela quelli che saranno i 10 punti chiave, emersi da un documento entrato in possesso del media spagnolo, anche se senza firma e timbro delle società che proveranno a iniziare una nuova battaglia contro la UEFA. Questi i 10 punti base del tentativo di far risorgere la Superlega:

1 - La Super League non è una proposta che romperà l'ordine stabilito o abbandonerà i campionati nazionali.

2 - Eliminato il concetto di "membri permanenti".

3 - La Superlega è il riconoscimento di un sistema che è rotto.

4 - I ruoli della UEFA creano conflitti strutturali.

5 - La UEFA ha stretto legami con alcuni proprietari di club in Stati che non sono membri.

6 - Al momento c'è la mancanza di partite di alto livello.

7 - Il controllo finanziario è inadeguato.

8 - Mancanza di trasparenza in materia contabile e di solidarietà.

9 - L'Unione Europea sta perdendo il controllo sul calcio.

10 - I club delle grandi città situati in Stati più piccoli non possono competere nell'attuale modello UEFA.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi