Home / Internazionali / Il Leeds fa tremare il Liverpool: pirotecnico 4-3

Il Leeds fa tremare il Liverpool: pirotecnico 4-3

Un rigore di Salah piega Bielsa a 2 minuti dalla fine

Il Leeds fa tremare il Liverpool: pirotecnico 4-3

Il Liverpool trema nel debutto della Premier League, dopo essersi fatto rimontare per tre volte in casa dal Leeds, ma alla fine piega 4-3 la squadra di Bielsa con il rigore decisivo trasformato all’88’ da Salah, autore di una tripletta. A segno va anche van Dijk, mentre sono inutili i gol di Harrison, Bamford e Klich per i Whites. L’Arsenal vince il primo derby stagionale: Fulham sconfitto in casa 3-0 sotto i colpi di Lacazette, Gabriel e Aubameyang.

LIVERPOOL-LEEDS UNITED 4-3

Un match a dir poco spettacolare, che vedeva davanti i nuovi campioni d’Inghilterra contro una formazione neopromossa, che tornava in Premier League dopo ben 16 anni. Alla fine l’ha spuntata il Liverpool di rigore, ma il Leeds può comunque uscire a testa più che alta da Anfield. Alla prima occasione arriva il vantaggio dei Reds al 4’: sinistro di Salah e fallo di mano in area di Koch. L’arbitro Oliver indica subito il dischetto e lo stesso egiziano è glaciale dagli undici metri, trasformando il rigore con un mancino potente e centrale, che batte imparabilmente Meslier. Al Leeds viene annullato il pareggio di Helder Costa per fuorigioco, ma l’1-1 è rinviato solamente al 12’ ed è un capolavoro di Jack Harrison: lancio con il contagiri di Philips per l’attaccante ex City, controllo a seguire (lasciando sul posto Alexander-Arnold), dribbling secco su Joe Gomez e destro sul primo palo che non lascia scampo ad Alisson. Le emozioni di Anfield sono destinate a proseguire per tutto il primo tempo. Il botta e risposta ricomincia al 20’, con lo stacco imperioso di van Dijk su angolo di Robertson; lo stesso difensore olandese commette però un pasticcio alla mezz’ora, sbagliando l’aggancio che vale poi il destro vincente di Bamford per il 2-2. Tuttavia tre minuti dopo Salah, sugli sviluppi di una punizione, si ritrova la sfera sul sinistro e la scarica sotto la traversa per il terzo vantaggio dei campioni d’Inghilterra. A inizio ripresa Wijnaldum ha sul destro la palla del 4-2, ma Meslier si salva con un miracolo in due tempi. Mané spreca un ottimo contropiede, calciando a giro sopra la traversa, e al 66’ arriva la rete ospite che ristabilisce la parità per la terza volta. Sbaglia tutto in rimessa laterale Alexander-Arnold e il pallone viene regalato agli ospiti; dalla sinistra Helder Costa mette in mezzo per Klich che controlla e calcia in diagonale, superando l’ex portiere della Roma. Dopo un’occasione per parte (Salah e Philips), a due dalla fine una splendida partita viene risolta nuovamente su rigore: Rodrigo entra in ritardo in area su Fabinho e Salah non si lascia scappare l’occasione per mettere a segno la tripletta, nonché per sigillare il primo (rocambolesco) successo del Liverpool in campionato. Una gara caratterizzata da molti errori vede così prevalere di misura Klopp contro Bielsa, nel personalissimo ‘scontro’ personale.

FULHAM-ARSENAL 0-3

La prima vittoria della Premier League 2020-2021 è dell'Arsenal, che nella stracittadina tutta londinese giocata a Craven Cottage stende per 3-0 il Fulham fresco di promozione. Sfida subito in discesa grazie al gol in mischia di Lacazette al 9', in apertura di ripresa arriva l'uno-due che stronca i padroni di casa. Al 49' Gabriel raddoppia di testa su corner di Willian, al 57' arriva anche la firma di Aubameyang con una grande conclusione a giro.Il bentornato alla Premier League avviene al leggendario Craven Cottage e coincide con il ritorno nella massima serie inglese del Fulham. Chi fa festa è però l'altra londinese in campo: è l'Arsenal, che si prende con autorevolezza la primissima vittoria dell'intera stagione, i primi gol a segno e la prima leadership del campionato. Arteta si affida al trio Aubameyang-Lacazette-Willian (quest'ultimo fresco di arrivo dal Chelsea), ma il Fulham approccia con la giusta mentalità la sfida contro i più quotati concittadini. Kamara per poco non approfitta di un malinteso tra Leno e Gabriel, quindi è Odoi a impegnare il portiere dei Gunners. L'Arsenal lascia sfogare il volenteroso Fulham, poi alla prima nitida occasione lo punisce senza pietà. Il vantaggio ospite arriva infatti già al 9', dopo una collettiva disattenzione bianconera su lungo giropalla dell'Arsenal. Ci prova quindi Xhaka dalla distanza, i centrali del Fulham pasticciano e Lacazette a un passo dalla porta può mettere la firma su uno dei gol più facili della sua carriera. Nonostante il vantaggio, però, l'Arsenal continua ad attaccare e colpisce anche un palo con Willian su calcio di punizione. Solo negli ultimi dieci minuti del primo tempo si accende Aubameyang, ma il Fulham tiene. La partita resta quindi virtualmente in bilico, ma sono i primi minuti della ripresa a chiuderla in maniera definitiva. Al 49' arriva infatti il raddoppio, firmato di testa da Gabriel su corner dello stesso Willian. Passano appena 8 minuti e al 57' Aubameyang cala il tris, ancora una volta su servizio dell'ispiratissimo Willian. Il gabonese poi ci mette del suo con il controllo e il destro a giro sul secondo palo che non lascia scampo a Rodak. Lo stesso portiere dei Cottagers nega il poker a Lacazette, dall'altra parte ci prova solo il subentrato Mitrovic. Ma la realtà è che l'Arsenal rischia davvero poco e manda già un messaggio molto chiaro alle altre big del calcio inglese.

WEST HAM UNITED-NEWCASTLE UNITED 0-2

Il Newcastle passa 2-0 sul campo del West Ham nell’ultimo match del primo sabato della Premier League. Al 14’ Ogbonna colpisce in pieno la traversa con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione, mentre sette minuti più tardi, sul fronte opposto, Wilson sfiora il palo da buona posizione con un rasoterra. Un’altra conclusione degli ospiti vede protagonista questa volta Carroll sibilare la traversa difesa da Fabianski. Nel finale di tempo Bowen centra il secondo legno per i padroni di casa, con un tiro che va a sbattere contro il montante. Il match del London Stadium si sblocca al 56’: da un cross dalla destra, il pallone s’impenna dopo una deviazione, sponda aerea di Hendrick per il tocco vincente sottomisura di Callum Wilson. Il raddoppio dei Magpies, che chiude i conti, arriva all’87’ con l’autore dell’assist dell’1-0: Hendrick, infatti, conclude con un destro secco sotto l’incrocio un’azione avvolgente del Newcastle. La formazione di Steve Bruce comincia molto bene la Premier League. Esordio sfortunato invece per gli Hammers.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi