Home / Internazionali / Coronavirus: Euro 2020 potrebbe non essere più itinerante

Coronavirus: Euro 2020 potrebbe non essere più itinerante

La Uefa studia cambiamenti

Coronavirus: Euro 2020 potrebbe non essere più itinerante

Euro 2020 è slittato al 2021 a causa dell'emergenza coronavirus e ora potrebbe pure cambiare format almeno per quanto riguarda l'organizzazione. Secondo quanto riporta il Daily Mail, infatti, il costo della pandemia in termini di morti e crisi economica sta facendo riflettere diverse città ospitanti (l'Europeo è itinerante) sul rimanere tali, Roma e Bilbao comprese.

In più 10 dei 12 stadi previsti hanno eventi extracalcistici già fissati per l'anno prossimo. La Uefa sta studiando la situazione dopo che la federazione italiana e quella spagnola - riporta sempre il giornale inglese - avrebbero espresso dubbi sulla possibilità di tenere fede all'impegno di ospitare le partite anche nel 2021.

Tutto questo si incastrerebbe poi all'interno del pensiero di Ceferin. Il numero uno della Uefa non avrebbe mai del tutto apprezzato un Europeo itinerante (il format era stato scelto dal suo predecessore, Platini) e quindi starebbe rivalutando il progetto.

Un portavoce Uefa interpellato dal Daily Mail non ha confermato né smentito: "Al momento l'intenzione è di avere le stesse città e lo stesso calendario previsto per il 2020. Ma il nuovo calendario non è stato ancora confermato: siamo in contatto con le 12 città ospitanti e presto saranno fatti ulteriori annunci".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi