Home / Internazionali / Bufera Boca Juniors: autorizzato a schierare calciatori positivi al Covid

Bufera Boca Juniors: autorizzato a schierare calciatori positivi al Covid

In Copa Libertadores. Scoppia la polemica

Bufera Boca Juniors: autorizzato a schierare calciatori positivi al Covid

Scoppia la bufera in Sudamerica, per il caso Boca Juniors. Il più importante club argentino infatti è stato autorizzato a viaggiare in Paraguay con alcuni giocatori risultati positivi al Coronavirus nell’ultimo tampone effettuato, per sfidare il Libertad in Copa Libertadores giovedì sera. A dare l’ok è stata la Conmebol con il benestare del ministero della Salute di Asuncion. La spiegazione è che nonostante i giocatori siano positivi al test hanno già fatto una quarantena di 10/14 giorni e quindi non avrebbero una carica virale pericolosa. Una deroga al protocollo varato proprio dalla Conmebol, una concessione pericolosa al Boca che ha fatto infuriare il Libertad.

Il Libertad infuriato, promette ricorso

La dirigenza del club paraguaiano ha espresso il suo disappunto con un durissimo comunicato e il presidente Ruben di Tore ha rincarato la dose. “Non è possibile - ha detto - che i paraguaiani non possano aprire i loro negozi, poi arriva un argentino e può giocare una partita. Chi è positivo al test non può giocare, punto”. Il presidente ha anche annunciato l’intenzione di presentare ricorso alla Conmebol.

Boca Juniors, tanti giocatori positivi al Coronavirus Focolaio al Boca

Il Boca Juniors è tornato ad allenarsi da un mese dopo un lungo lockdown durato cinque mesi. Presto però è scoppiato il caos, perché ben 22 giocatori sono risultati positivi al Coronavirus. Un focolaio difficile da gestire. Gli ultimi tamponi effettuati domenica scorsa hanno confermato la positività di oltre il 50% dei giocatori che erano già risultati positivi ai primi test. Lo show però deve andare avanti per la Conmebol.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi