Home / I cugini di Gran Bretagna / Ranieri:"Non voglio andarmene. Questa squadra deve cambiare mentalità"

Ranieri:"Non voglio andarmene. Questa squadra deve cambiare mentalità"

L'allenatore degli Hornets non molla dopo la pesante sconfitta contro il Norwich

Ranieri: Non voglio andarmene. Questa squadra deve cambiare mentalità

Ore di riflessione in casa Watford dopo la pesante sconfitta casalinga contro il Norwich. La squadra di Ranieri è stata dominata dai Canaries che, tranne la prima parte di gara, si sono difesi con ordine ripartendo velocemente per mettere in difficoltà i reparti gialloneri soprattutto con gli esterni. Gli Hornets hanno subito il gol del vantaggio da uno scatenato Sargent, autore di una doppietta, all'inizio della ripresa e non sono riusciti a reagire. L'espulsione assurda di Dennis, già ammonito, ha peggiorato le cose. Gli uomini di Ranieri sono stati anche sfortunati per l'autogol di Kucka che ha chiuso la partita, ma sicuramente non sono riusciti a finalizzare la manovra offensiva lasciando agli avversari gli spazi necessari per colpire in velocità. Il tecnico italiano, però, non vuole mollare come sottolineano le parole del dopo partita:"No, no, non voglio andarmene, voglio continuare perchè sono un combattente. Non ho mai mollato nella mia carriera, questa è una buona squadra ma deve assolutamente cambiare la mentalità. Qualche giocatore deve seguire Sissoko e Cleverley che sono i due capitani. I giocatori non vanno in campo per me, giocano per il club, per i tifosi, per tutti, ma la cosa più importante è che devono giocare per la squadra non per sè stessi, non in modo individuale. Parlo ogni giorno con la società e penso che lavoriamo bene ma serve una reazione. Il Norwich ci ha dato una lezione, hanno giocato da squadra, tutti insieme, lottando e vincendo. Chiedo scusa ai nostri tifosi. Adesso voglio parlare con i due capitani Sissoko e Cleverley perchè la squadra deve avere la giusta mentalità per affrontare un campionato duro come la Premier". 

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi