Home / I cugini di Gran Bretagna / Gazzetta dello sport: c'è Hodgson al Watford

Gazzetta dello sport: c'è Hodgson al Watford

Zio Roy in cerca di un miracolo

Gazzetta dello sport: c\u0027è Hodgson al Watford

Roy Hodgson torna in pista dopo aver ventilato l'idea del ritiro. Ora cercherà di portare a termine la missione salvezza per il Watford. I Pozzo credono in lui e la Gazzetta dello sport, ricordando il suo passato, spiega perchè: "Per un globetrotter della panchina come lui, che ha allenato quasi ininterrottamente per quarantasei anni, il football è come una droga. Non c’è da stupirsi, dunque, che il 74 enne abbia firmato per il Watford fino alla fine della stagione. La situazione degli Hornets, penultimi a due punti dalla salvezza, ma con 2 match in meno del Norwich, è molto critica. Il tecnico londinese, che negli ultimi anni si è costruito un’eccellente reputazione per salvataggi insperati, sembra essere l’uomo adatto. Nel settembre del 2017 il Crystal Palace, club dove Hodgson iniziò il suo non illustre percorso da calciatore, lo chiamò di gran carriera. L’esperimento Frank De Boer non aveva funzionato e le Aquile languivano in ultima posizione a zero punti dopo 4 turni. “Mister Roy” compì il miracolo e a fine annata depositò i rossoblu a centro classifica. Missione compiuta, seguita da altre tre stagioni in cui mantenne in Premier il club di South London. Al Fulham Storia simile nel 2007. Il Fulham annaspava con appena due vittorie, e il penultimo posto, nonostante Natale fosse già passato da 5 giorni. Il compito impossibile fu affidato a Hodgson. E lui non tradì: l’uno a zero esterno a Portsmouth, nell’ultima giornata, salvò i Cottagers e mandò in visibilio i propri tifosi.

Claudio Ranieri gli lascia in eredità un Watford dall’organico discreto, sebbene ancora in continua evoluzione. Nella finestra di mercato in corso e in quella precedente, tra movimenti definitivi e prestiti, sono arrivati trenta elementi e sono partiti in venticinque. Il morale, tuttavia, è sotto i tacchi: Norwich e Burnley sembrano essere alla portata del club dei Pozzo, ma il Newcastle si sta rinforzando sensibilmente e potrebbe lasciare presto le sabbie mobili della bassa classifica. Ma Hodgson, ricorda la Gazzetta dello sport, è un manager che ha fatto molto bene con le piccole squadre, semmai ha faticato con quelle di maggiore caratura".

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi