Home / I cugini di Gran Bretagna / Disastro Watford. Il Norwich vince nettamente a Vicarage Road

Disastro Watford. Il Norwich vince nettamente a Vicarage Road

La squadra di Dean Smith vince 3-0 e scavalca gli Hornets in classifica

Disastro Watford. Il Norwich vince nettamente a Vicarage Road

Il Watford affronta il Norwich nell'anticipo di Premier League a Vicarage Road. Claudio Ranieri sceglie il 4-3-3 come modulo mandando in campo una formazione che vede Bachmann tra i pali, Kabasele e Samir centrali difensivi, Femenía e Kamara terzini, a centrocampo Sissoko al centro, Kayembe a sinistra e Cleverley a destra, in avanti João Pedro e Dennis in appoggio a Joshua King. Partita subito molto combattuta tra due squadre alla disperata ricerca di punti. Al 12' gli ospiti si rendono pericolosi con un'azione che parte da un errore di Sissoko, palla recuperata da Sargent che serve al limite dell'area Rashica, destro a giro dell'esterno che finisce di poco alto. Due minuti più tardi il Watford si porta in avanti con Kamara che crossa verso il centro dalla fascia sinistra, ma non trova l'intervento aereo di Dennis che anzi commette fallo appoggiandosi sull'avversario. Al 21' il Norwich è costretto alla sostituzione per l'infortunio di Sørensen, al suo posto entra McLean. Al 23' i padroni di casa guadagnano un corner che batte Femenía, ma João Pedro impatta male la palla mandando alto. Al 29' la squadra di Ranieri costruisce una buona azione portando al tiro Sissoko dal limite dell'area, ma l'ex Tottenham si fa ribattere il tiro da Hanley. Al 32' altro calcio d'angolo per gli Hornets con colpo di testa debole di Samir e facile parata di Gunn. Al 34' altro cross dalla sinistra di Kamara troppo sul portiere Gunn che blocca a terra. Al 36' viene ammonito Dennis per una brutta entrata su Lees-Melou. Altro giallo al 38' per McLean che entra con la gamba tesa su Cleverley. Il Watford mantiene una certa predominanza nel gioco, ma non riesce a finalizzare ciò che costruisce anche perchè gli avversari mantengono una certa compattezza e ripartono in velocità. Al 46' João Pedro va via in serpentina e prova la conclusione di punta ma Gunn blocca a terra con facilità. Nel secondo dei due minuti di recupero King viene trovato in profondità, si accentra e mette un cross che Sissoko non riesce a deviare in rete. Il primo tempo si conclude sullo 0-0. 

Al 51' il Norwich si porta in vantaggio. Pukki vince un duello sulla linea di fondo con Samir, avanza e mette al centro per Sargent, colpo di tacco volante dell'esterno con palla che prima tocca la traversa e poi oltrepassa la linea di porta. L'arbitro assegna il gol e il Var non rileva irregolarità su Samir da parte di Pukki. Al 59' Ranieri manda in campo Cucho Hernández per Cleverley. La partita viene fermata per un problema all'impianto di illuminazione dello stadio. Dopo undici minuti di attesa il direttore di gara fa riprendere il match. Al 74' gli ospiti raddoppiano ancora con Sargent che infila di testa la rete del Watford su cross di Rashica dalla sinistra. Il Var interviene rilevando la posizione regolare di Rashica che viene tenuto in gioco da un giocatore degli Hornets. Piove sul bagnato per il Watford perchè al 78' Dennis viene espulso per un brutto intervento ancora su Lees-Melou. Sciocchezza del giocatore giallonero che interviene con la gamba alta sull'avversario meritandosi il cartellino rosso. Al 81' i padroni di casa non approfittano di un grosso errore difensivo di Sargent che regala palla a Hernández, ma la conclusione ravvicinata dell'attaccante giallonero viene bloccato dalla parata di Gunn. La squadra di Ranieri prova a reagire lanciandosi in avanti nonostante l'uomo in meno. Al 84' il tecnico italiano inserisce Sema al posto di Kamara. Al 86' grande occasione per il Watford con Hernández che serve João Pedro al limite dell'area avversaria, il brasiliano si sistema il pallone sul destro e fa partire un tiro che finisce di pochissimo sopra la traversa della porta avversaria. Il Norwich al 87' inserisce Byram per Pukki. Ranieri un minuto dopo manda in campo Kucka per Femenía. Al 90' gli Hornets trovano il gol che potrebbe riaprire la gara con Sissoko che mette dentro un cross di João Pedro, ma il guardalinee alza la bandierina per segnalare il fuorigioco del centrocampista. Maxi recupero di 15 minuti per la pausa dovuta al problema di illuminazione. Al 93' il Watford è anche sfortunato perchè il cross rasoterra di Sargent dalla destra viene deviato nella propria porta da Kucka che regala agli avversari il terzo gol. Al 96' entra Placheta per Sargent. Al 98' Cucho Hernández va alla conclusione dalla lunga distanza colpendo la traversa della porta di Gunn. Al 101' Hernández si accentra dalla sinistra e lancia in diagonale vedendo l'inserimento di Kucka che colpisce di piatto non impensierendo Gunn. Finisce il recupero. Disastro Watford. Gli Hornets perdono meritatamente la sfida salvezza contro un avversario molto più convinto della formazione di Ranieri. I tifosi avversari cantano verso l'allenatore italiano 'Sacked in the morning' (Domani mattina esonerato, ndr). 

WATFORD: Bachmann, Femenía, Kabasele, Samir, Kamara(84'- Sema), Sissoko, Kayembe, Cleverley(59'- Hernández), Dennis, João Pedro, King. In panchina: Elliot, Ngakia, Sema, Fletcher, Tufan, Hernández, Sierralta, Kucka, Morris.

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi