Home / Europa League / Siviglia in finale, battuto lo United

Siviglia in finale, battuto lo United

Successo degli spagnoli per 2-1

Siviglia in finale, battuto lo United

Il Siviglia è la prima finalista dell’Europa League 2019/20. A Colonia, gli andalusi battono 2-1 il Manchester United rimontando la rete su rigore di Bruno Fernandes al 9’ con i gol dell'ex milanista Suso al 26’ e di De Jong al 78’. La rete dell’olandese arriva dopo diversi minuti di sofferenza, in cui spicca la prestazione del portiere Bounou. In finale, la squadra di Lopetegui affronterà venerdì la vincente di Inter-Shakhtar.

Gli andalusi allenati da Julen Lopetegui tornano in finale di Europa League a quattro anni di distanza dall’ultima volta (allora in panchina c'era Emery). Per arrivare alla partita conclusiva del torneo, però, il Siviglia fatica non poco: il match, infatti, si sblocca a favore dei Red Devils dopo appena nove minuti, quando l’arbitro Brych punisce un duro intervento di Diego Carlos su Rashford in area di rigore e Bruno Fernandes realizza l’1-0 con il classico ‘saltello’ prima di colpire la palla dal dischetto. La partita è aperta e vivace, il Siviglia prova a costruire mentre lo United cerca di sfruttare le ripartenze. Ed è proprio grazie a una lunga azione manovrata che, al 26’, gli andalusi raggiungono il pari: a segnare è l’ex milanista Suso, che riceve il cross basso di Reguilon e approfitta della copertura errata di Williams per superare De Gea con il sinistro. Il match resta avvincente ma, salvo un tiro di Martial di poco alto al 33’, i due portieri non corrono grossi rischi fino all’intervallo.

La ripresa si apre con il Manchester United che domina il gioco e il Siviglia che fa affidamento sulle qualità davanti alla porta di Bounou: il nazionale marocchino ingaggia un vero e proprio duello con Martial, sventando tre occasioni capitate sui piedi del francese. Per gli andalusi sembra piovere sul bagnato quando Ocampos, match winner contro il Wolverhampton nei quarti, è costretto a lasciare il campo al 56’, per un problema alla gamba destra. Con il passare dei minuti, però, la furia dei Red Devils si placa e la squadra di Lopetegui riprende campo, fino a trovare il gol vittoria al 78’: a firmare il 2-1, su assist dalla destra di Jesus Navas, è Luuk De Jong, entrato nel corso della ripresa al posto di uno spento En-Nesyri. L’olandese batte De Gea da due passi approfittando di una difesa tutt’altro che attenta. Gli ultimi minuti si caratterizzano per l’assalto all’arma bianca della squadra di Solskjaer, ma ogni sforzo si rivela vano: esulta il Siviglia, che adesso attende la vincente di Inter-Shakhtar. La finale si gioca venerdì, sempre a Colonia.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Calcio

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi