Home / Europa League / Razzismo in Rangers-Slavia Praga

Razzismo in Rangers-Slavia Praga

I giocatori dei Rangers sarebbero stati vittime di insulti

Razzismo in Rangers-Slavia Praga

Non soltanto i due rossi comminati ai Glasgow Rangers, tra cui quello che ha portato alla frattura dell’osso nasale del portiere Kolář. La partita che ha portato gli scozzesi a salutare l’Europa League contro lo Slavia Praga si porta dietro diversi strascichi polemici. Tra cui uno molto pesante, sollevato dal tecnico dei Rangers, Steven Gerrard: secondo l’ex capitano del Liverpool, il suo centrocampista Glen Kamara, finlandese di origini sierraleonesi, sarebbe stato infatti oggetto di insulti razzisti da parte dei giocatori avversari. “Gli credo al 100 per cento - ha detto Gerrard - e anche altri suoi compagni hanno sentito queste offese razziste. Durante la partita gli ho chiesto se volesse che la squadra uscisse dal campo, ma i ragazzi hanno deciso di restare e questa è stata una loro decisione che io rispetto”. Sulla questione, i Rangers hanno diramato un lungo comunicato nella mattinata di oggi, sostenendo che diversi dei loro calciatori sono stati oggetto di razzismo e che non accetteranno alcun tentativo di togliere credibilità a queste accuse. Il club scozzese chiede l’apertura di un’indagine dalla UEFA sull’accaduto, della quale a ora non si ha conferma in via ufficiale.

La replica dello Slavia Praga: niente razzismo. Scontro nel tunnel e polizia all’Ibrox.Anche il club ceco ha affidato la propria risposta a un comunicato ufficiale. Lo Slavia, come prevedibile, rimanda al mittente le accuse di razzismo, dichiarandosi contro qualsiasi forma di discriminazione nel calcio e ricordando non soltanto l’orribile infortunio di Kolar, ma anche l’estrema aggressività mostrata in campo dagli avversari. “Siamo shoccati del fatto che la reputazione del nostro club - si legge - siano macchiate senza alcuna prova”. Lo Slavia fornisce invece una ricostruzione completamente diversa: al termine della partita, Ondřej Kúdela, tra i capitani della squadra (e che nella versione dei Rangers avrebbe insultato Kamara), sarebbe stato aggredito fisicamente nel tunnel dai giocatori scozzesi. Una vicenda che sarebbe stata riportata nel referto degli ispettori presenti a Ibrox. Dove, per la cronaca, nella notte è stata anche chiamata la polizia, ringraziata dallo Slavia, che però non ha riscontrato alcun elemento di comportamenti criminali da parte di entrambe le squadre. Anche la squadra di Praga chiede l’apertura di un fascicolo da parte dell’UEFA. La certezza è che la vicenda non si chiuderà qui.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi