Home / Europa League / Napoli-Az Alkmaar 0-1

Napoli-Az Alkmaar 0-1

Gattuso stecca la prima

Napoli-Az Alkmaar 0-1

Il Napoli stecca la prima in Europa League. Nel primo turno dei girone del Gruppo F la squadra di Gattuso perde 0-1 con l'Az Alkmaar e comincia la competizione con una sconfitta amara. Al San Paolo nel primo tempo gli azzurri dominano il gioco, ma non riescono a sfondare la difesa olandese. Nella ripresa è sempre la squadra di Gattuso a fare il match, ma De Wit (57') decide la gara concretizzando l'unica occasione vera dell'AZ.

LA PARTITA Il cammino europeo del Napoli inizia in salita. Agli uomini di Gattuso non basta infatti un possesso palla schiacciante per fare risultato in casa con l'Az Alkmaar. Al netto di un gioco controllato in lungo e in largo, a tradire gli azzurri è stata soprattutto la mancanza di lucidità nell'ultimo passaggio, qualche errore di troppo sottoporta e una certa disattenzione della difesa nelle pochissime occasioni in cui è stata impegnata. Peccati imperdonabili visto il risultato finale e l'inerzia del match, giocato quasi sempre nella metà campo degli uomini di Sloth, arrivato invece a Napoli con tante assenze ma evidentemente anche con le idee chiare su come disinnescare Osimhen & Co. Al San Paolo il primo tempo è un monologo azzurro, ma a Mertens & Co. manca il guizzo giusto per concretizzare il dominio del gioco. In avvio gli uomini di Gattuso prendono subito in mano il possesso provando a sfruttare il dinamismo sulla trequarti. Con tanti uomini a protezione di Bizot gli spazi però sono pochi e la manovra azzurra fatica a trovare sbocchi in verticale. Spalle alla porta, Osimhen lavora bene, ma Midtsjo e Koopmeiners fanno buona guardia davanti alla difesa olandese, costringendo il Napoli ad abbassare i giri e ad affidarsi al giro palla per cercare la superiorità. Con Ruiz in cabina di regia a illuminare il gioco tocca agli esterni dare soluzioni e ampiezza alla manovra. Politano e Lozano provano a spingere, ma l'area dell'AZ è intasata e non si passa. Dopo venti minuti si gioca solo nella metà campo olandese, ma il risultato non cambia. Mertens, Politano e Osimhen provano a sbloccare la gara da fuori, ma Bizot è attento e il bunker dell'AZ regge. Stefanski lascia correre su un tocco in area di Svenson su Lozano, poi Sugawara spaventa Meret dopo un errore di Koluibaly. Tentativo che interrompe soltanto il forcing azzurro. Liberato da Osimhen davanti alla porta, Mertens manda a lato di poco da buona posizione, poi il primo tempo si chiude col Napoli in avanti e l'AZ tutto a protezione del risultato. Tema tattico che nella ripresa non cambia e alal fine che costa molto caro agli uomini di Gattuso. Chiuso nella costruzione nello stretto, il Napoli prova a cambiare tattica cercando subito Osimhen e Lozano in profondità. Soluzione che non sorprende la retroguardia dell'Az, attenta nelle marcature e pronta ad avviare le ripartenze. Come nel primo tempo, è il Napoli a fare il match, ma la squadra di Sloth non trema. E clamorosamente passa in vantaggio con De Wit, bravo a sfruttare una marcatura sbagliata di Koulibaly e battere Meret dopo una bella combinazione sulla destra. Gol che gela gli azzurri e trasforma l'ultima mezz'ora in un tiro al bersaglio verso la porta di Bizot. Per dare la scossa, Gattuso fa entrare Insigne, Mario Rui, Petagna e Demme. Cambi che aumentano il ritmo del Napoli e creano occasioni a ripetizione. Osimhen devia debolmente di testa tra le mani di Bizot, poi Petagna e Politano mancano il bersaglio grosso di poco. Nell'assalto finale, l'ultimo tentativo è una zuccata di Di Lorenzo nel recupero, poi per il Napoli c'è tempo solo per archiviare l'esordio europeo con una sconfitta. Una beffa che brucia.

LE PAGELLE

Osimhen 5,5: si muove molto per cercare la profondità e aprire spazi per gli inserimenti dei compagni, ma non brilla. Lavora molto, ma non riesce a trovare il guizzo per fare male alla difesa olandese. Fallisce un paio di buone occasioni

Ruiz 6: va al trotto, ma disegna calcio. Nel primo tempo dal suo sinistro arrivano le invenzioni migliori e le verticalizzazioni più pericolose Mertens 5: si piazza dietro Osimhen cercando di andare a rimorchio. Si muove molto, ma è meno preciso del solito. Nel primo tempo spedisce a lato da buona posizione

Lozano 5,5: la gamba c'è e anche la voglia di fare. Senza spazi però le sue caratteristiche non fanno la differenza. Sbaglia sul gol dell'AZ

Koulibaly 5: l'Az praticamente non attacca, ma riesce comunque a fare due errori. Sul primo Sugawara sbaglia, sul secondo De Wit non perdona

De Wit 7: veste con intelligenza i panni del falso nove, dosando le forze e prestando più attenzione a coprire che ad attaccare. Firma con freddezza la rete che decide il match

Stengs 6,5: non brilla, ma fa legna in mezzo al campo. A tratti mostra piedi raffinati e buone idee Hatzidiakos-Martins

Indi 6,5: ordinati e precisi nelle marcature. Sempre attenti a chiudere tutti gli spazi davanti a Bizot

Koopmeiners 6,5: tira la riga davanti alla difesa insieme a Midtsjo. Pronto e reattivo sulle seconde palle e nelel chiusure

IL TABELLINO NAPOLI-AZ ALKMAAR 0-1

Napoli (4-2-3-1): Meret 5,5; Di Lorenzo 5,5, Maksimovic 6, Koulibaly 5, Hysaj 5,5 (14' st Mario Rui 6,5); Fabian 6, Lobotka 6 (20' st Petagna 6); Politano 6 (37' st Bakayoko sv), Mertens 5, Lozano 5,5 (14' st Insigne 6); Osimhen 5,5 (20' st Demme 6). A disp.: Ospina, Contini, Ghoulam, Manolas, Rrahmani. All.: Gattuso 5,5

AZ Alkmaar (4-3-3): Bizot 6,5; Svensson 6, Hatzidiakos 6,5, Martins Indi 6,5, Wijndal 6; Midtsjo 6 (43' st Leeuwin sv), Stengs 6,5, Koopmeiners 6,5; Sugawara 6, De Wit 7, Karlsson 6 (43' st Gudmundsson sv). A disp.: Verhulst, Evora, Goudmijn, Taabouni, Gullit, Velthuis. All.: Sloth 6,5

Arbitro: Stefanski (Pol)

Marcatori: 12' st De Wit (A)

Ammoniti: Koulibaly (N); De Wit (A) Espulsi: -

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Calcio

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi