Home / Europa League / Apollon-Lazio 2-0

Apollon-Lazio 2-0

Biancocelesti secondi

Apollon-Lazio 2-0

Lenta, brutta e senza stimoli: è la Lazio che affonda nel pantano cipriota senza far nemmeno un tiro in porta. L'Apollon Limassol vince 2-0 con pieno merito: splendida rovesciata di Faupala al 31', raddoppio di Markovic all'82' a conclusione di un bel contropiede. Nel mezzo, tanto possesso palla sterile della squadra di Simone Inzaghi, che passa il turno come seconda classificata alle spalle dell'Eintracht Francoforte.

LA PARTITA

I biancocelesti sono già qualificati ma puntano al primo posto. Ampio turnover per Simone Inzaghi, pronto a lanciare la coppa d'attacco Correa-Caicedo. Spazio anche a Valon Berisha a centrocampo e Martin Caceres a destra. Felipe centrale in difesa, Acerbi a sinistra e Bastos a destra nella linea a tre: fascia di capitano a Cataldi. Il terreno del Gsp di Nicosia è pesantissimo a causa della pioggia abbondante, e il gioco ne risente. Al 3' Faupala invoca il rigore per un intervento di Bastos, ma l'arbitro lascia correre. I ciprioti si chiudono bene e sono sempre pronti a ripartire, la Lazio non trova corridoi liberi: al 17' prima occasione per Berisha, che calcia una palla vagante dal limite ma mette a lato. Al 21' ci prova Correa con scarsa precisione: ma il ritmo della Lazio non cresce. Al 31' incredibile vantaggio dell'Apollon: fantastica rovesciata di Faupala che batte Proto, realizzando il suo primo gol in assoluto nelle competizioni europee. Nella ripresa la Lazio prova a cingere d'assedio i ciprioti, ma Bruno Vale non corre rischi. Al 50' una punizione di Cataldi viene deviata e sfiora la porta. Con l'ingresso di Lulic, Inzaghi passa alla difesa a 4 arretrando Caceres sulla linea dei difensori: entra anche il giovane del vivaio Alessandro Rossi al posto di Murgia. La nuova disposizione tattica però non modifica il copione della partita: la Lazio fa la gara ma non sfonda, l'Apollon è sempre pronto a ripartire. E proprio su una bella ripartenza i ciprioti raddoppiano: Maglica si infila nella difesa biancoceleste e serve Papoulis, tocco dentro per Markovic che mette in rete senza problemi. È l'epilogo della partita: prima vittoria dell'Apollon Limassol su una squadra italiana, è l'addio della Lazio al sogno del primo posto in un girone dominato dall'Eintracht Francoforte

LE PAGELLE

Correa 5,5 - Gira attorno a Caicedo, alla caccia di spazi: conclusione alta al 21'. Altre belle iniziative che avrebbero meritato miglior sorte, si spegne alla distanza anche se resta l'impressione che meriti un posto da titolare anche in campionato.

Caicedo 5 – Bravo in avvio a farsi trovare sempre come vertice alto sul quale poggiarsi per far ripartire l'azione, progressivamente però si autocancella dalla partita restando fermo nel mezzo della difesa cipriota senza cercare spazi né trovare sponde.

Durmisi 6 – Uno dei più propositivi in avvio, attento sulle avanzate di Joao Pedro che però lascia colpevolmente solo in occasione del cross che porta all'1-0. Appoggia sempre l'azione offensiva, ma non trova lo spunto decisivo: è comunque vivo.

Berisha 6,5 – Dei tre centrali è quello che cuce maggiormente il gioco sia lungo che corto, e prova anche a rendersi pericoloso. Nella ripresa alza il pressing in avanti e si fa preferire per quantità e qualità. Ma i suoi compagni vanno ad una marcia minore rispetto a lui.

Faupala 7 - Una meravigliosa rovesciata in stile Quagliarella vale il vantaggio dell'Apollon e il primo gol in assoluto per lui in Europa. Giostra da unica punta e tiene sempre in allarme la difesa biancoceleste.

IL TABELLINO APOLLON-LAZIO 2-0

Apollon Limassol (4-2-3-1): Bruno Vale 6; Ouedraogo 6, Roberge 6,5, Spoljaric D. 6, Soumah 6,5; Pedro 6,5, Sachetti 6; Schembri 6,5 (66' Papoulis 6,5), Sardinero 6 (78' Zelaya sv), Markovic 7; Faupala 7 (66'Maglica 6,5). A disp.: Kissas, Pereyra, Psychas, Vasiliou. All.: Sofronis Augousti 7

Lazio (3-5-2): Proto 6; Bastos 5,5 (60'Lulic 6), Luiz Felipe 6, Acerbi 6; Caceres 5, Murgia 5,5 (60'Rossi sv), Cataldi 5,5, Berisha 6,5, Durmisi 6; Correa 5,5, Caicedo 5 (85' Armini sv). A disp.: Guerrieri, Alia, Wallace, Rezzi. All.: Simone Inzaghi 5

Arbitro: Reinshreiber R. (Isr)

Marcatori: 31'Faupala, 82' Markovic

Ammoniti: Murgia, Roberge, Maglica, Markovic

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi