Home / Europa League / Ajax-Roma 1-2

Ajax-Roma 1-2

Pellegrini-Ibanez firmano il colpaccio ad Amsterdam

Ajax-Roma 1-2

La Roma torna con un successo dalla trasferta in Olanda nell'andata dei quarti di finale di Europa League avendo vinto 2-1 in rimonta in casa dell'Ajax. Dopo un buon inizio, i giallorossi sono andati sotto nel punteggio per la rete di Klaassen al 39'. Tutto cambia a inizio ripresa tra il 53' e il 57': prima Lopez ha parato un rigore a Tadic, poi Pellegrini ha trovato il pari su punizione. Di Ibanez all'87' la rete della vittoria.

LA PARTITA

Nel momento più delicato, la Roma è risorta nuovamente. Ad Amsterdam, alla Johann Cruijff Arena, la squadra di Fonseca è stata a undici metri da un possibile tracollo e alla conseguente chiusura anticipata della stagione. Il fato però, o meglio le manone di Pau Lopez fino a quel momento decisamente in cattiva serata, aveva un piano diverso e il copione della serata al minuto 53 di gioco è stato completamente stravolto: rigore parato a Tadic e svolta positiva. Quattro minuti più tardi il giovane collega, Scherpen terzo portiere dei Lancieri, ha regalato il pareggio a Pellegrini e il resto, tra una parata e l'altra di Lopez lo ha fatto Ibanez a pochi giri d'orologio dal termine con un 2-1 in terra d'Olanda di fondamentale importanza nel cammino in Europa League. Un'impresa, perché di impresa si può parlare, arrivata più con il cuore che non con la testa o la tattica, in una partita che ha visto l'Ajax tenere il comando delle operazioni soprattutto dopo l'uscita dal campo dopo venti minuti di Spinazzola, autentica arma in più sulla sinistra di Fonseca. Fino a quel momento la Roma era riuscito a trovare profondità con l'esterno e Dzeko, sfiorando il vantaggio con il bosniaco e Cristante, poi però ha lasciato campo e idee ai Lancieri, sbagliando troppo nel palleggio e consegnando all'avversario il pallone del vantaggio con l'imprecisione di Diawara e la scelta difensiva sbagliata di Mancini che, invece di chiudere su Klaassen, ha lasciato lo spazio al centrocampista per inserirsi in area e sfruttare l'assist di Tadic. Rete che ha fatto vacillare i giallorossi, vicini al tracollo già un minuto più tardi su uno dei tanti tocchi sbagliati da Pau Lopez coi piedi. La serata del portiere e della Roma però è cambiata al rientro dagli spogliatoi. Dopo un paio di errori madornali in impostazione dal basso, il rigore procurato da Ibanez al 52' si è rivelato essere lo sliding door del match. L'estremo difensore spagnolo è rimasto in piedi respingendo la conclusione centrale di Tadic, poi due minuti più tardi con una punizione dal limite - calciata nemmeno troppo in maniera pericolosa da Pellegrini, i giallorossi hanno trovato il pareggio grazie alla papera di Scherpen, terzo portiere classe 2000 dell'Ajax. Con il punteggio in equilibrio la squadra di ten Hag ha cercato in più modi di sfondare il muro della Roma eretto da Pau Lopez, decisivo con almeno altri tre interventi, finendo però col capitolare a tre minuti dalla fine sugli sviluppi di un calcio d'angolo spizzato da Klaassen sul petto di Ibanez, con il difensore bravo a coordinarsi di sinistro e infilare violentemente il pallone in porta per il gol della vittoria.

LE PAGELLE

Spinazzola 6,5 - Regge solo poco più di 20 minuti poi deve alzare bandiera bianca, ma per quanto resta in campo è l'arma in più dei giallorossi arando la fascia sinistra e dando profondità alla squadra.

Pellegrini 6,5 - Segna su punizione con la collaborazione di Scherpen, ma è il primo a prendere per mano la squadra in appoggio a Dzeko nei momenti di difficoltà.

Lopez 7 - Sbaglia praticamente ogni cosa quando ha il pallone tra i piedi, ma nel suo compito - quello di parare - cambia il volto al match respingendo il rigore di Tadic a inizio ripresa e rendendosi protagonista di almeno tre interventi decisivi nel secondo tempo.

Mancini 5 - Errori decisivi in fase difensiva, nel gol di Klaassen sbaglia la decisione arretrando anziché affrontare l'avversario che segna con facilità. Da lì va in confusione, pasticciando molto e lasciando spazio agli attaccanti olandesi.

Scherpen 4,5 - Il giovane terzo portiere dei Lancieri è poco impegnato, ma nel primo vero tiro verso lo specchio commette una papera clamorosa di vitale importanza per la Roma che trova il gol con Pellegrini su punizione.

IL TABELLINO AJAX-ROMA 1-2

Ajax (4-3-3): Scherpen 4,5; Rensch 5 (34' st Klaiber sv), J. Timber 6, Martinez 5,5, Tagliafico 6; Alvarez 6, Klaassen 6,5, Gravenberch 5; Antony 6 (43' st Idrissi sv), Tadic 5, Neres 5 (19' st Brobbey 6,5). A disp.: Kotarski, Reiziger, Ekkelenkamp, Kudus, Traoré, Taylor, Kasawirjo, Q. Timber. All.: ten Hag 6.

Roma (3-4-2-1): Lopez 7; Mancini 5, Cristante 6, Ibanez 6,5; Peres 6, Diawara 5, Veretout 6 (31' st Villar 6), Spinazzola 6,5 (29' Calafiori 6); Pellegrini 6,5, Pedro 5,5 (44' st Perez sv); Dzeko 6 (31' st Mayoral 6). A disp.: Mirante, Fuzato, Santon, Ciervo, Milanese. All.: Fonseca 6.

Arbitro: Karasev (Russia)

Marcatori: 39' Klaassen (A), 12' st Pellegrini (R), 42' st Ibanez (R)

Ammoniti: Rensch, Martinez (A), Peres (R)

Espulsi: nessuno

Note: 8' st Lopez (R) ha parato un rigore a Tadic (A)

BIANCONERI IN TV

Blog bianconeri

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi