Home / Coppa Italia / Milan-Spal 3-0

Milan-Spal 3-0

Ai quarti i rossoneri incontreranno il Torino

Milan-Spal 3-0

Il Milan batte 3-0 la Spal e vola ai quarti di finale di Coppa Italia, dove incontrerà il Torino. I rossoneri dominano fin dai primi minuti, passano in vantaggio al 20' con Piatek e trovano il raddoppio nel finale del primo tempo con una perla di Castillejo. Nella ripresa ci pensa Theo Hernandez a chiudere i conti. Serata di riposo per Ibrahimovic, che rimane in panchina per tutti e 90 i minuti. Nel finale il Var toglie un rigore alla Spal. Il Milan cala il tris e vola ai quarti

LA PARTITA

L'effetto Ibra continua a farsi sentire, anche con lo svedese in panchina. Il Milan prosegue sull'onda della vittoria di Cagliari e si regala i quarti di Coppa Italia con una prestazione finalmente positiva e convicente dal primo all'ultimo minuto. Gli uomini di Pioli dominano una Spal che, a dirla tutta, non sembra neanche volerci provare, rispondendo al poker dell'inter con un bel tris che può dare ulteriore spinta anche per il campionato. Nella serata di San Siro brilla Piatek, apparso deciso a giocarsi il posto con Ibra e, forse, un po' meno lontano dai rossoneri di quanto le ultime voci di mercato lasciassero presupporre. Per Semplici è la settima sconfitta consecutiva. Archiviata, male, la pratica Coppa Italia, per il tecnico toscano è già ora di tornare a concentrarsi sulla rincorsa salvezza. Inizio pimpante dei rossoneri, che nei primi minuti si fanno vedere più volte dalle parti di Berisha. Al 17' Castillejo si divora il gol del vantaggio, ma due minuti dopo arriva il meritato 1-0: Bennacer imbecca Piatek, che scatta sul filo del fuorigioco e batte il portiere biancazzurro in uscita. Quinto gol stagionale per il polacco, che non segnava da oltre un mese. Dopo il vantaggio la squadra di Pioli tiene il piede sull'acceleratore e a pochi istanti dall'intervallo mette al sicuro il risultato: Piatek si trascina dietro l'intera difesa della Spal, allarga per Castillejo che controlla e, quasi da fermo, inventa una parabola perfetta che si insacca all'incrocio. Nella ripresa il Milan continua a martellare, inanellando occasioni su occasioni: Piatek e Rebic, però, si fanno ipnotizzare più volte da Berisha e a calare il tris ci pensa allora il solito Theo Hernandez: il francese si divora la fascia sinistra e fa partire un siluro rasoterra su cui l'albanese non può nulla. Nel finale c'è gloria anche per Antonio Donnarumma, che ha uno splendido riflesso su un colpo di testa da due passi di Murgia. A due minuti dal 90' Ghersini assegna un rigore alla Spal per fallo di mano di Paquetà, ma dopo aver revisionato personalmente l'episodio al Var torna sui suoi passi per la delusione di Strefezza, che già era pronto con la sfera sul dischetto. Oltre alla vittoria, i rossoneri portano così a casa anche la seconda partita di fila a reti inviolate.

LE PAGELLE

Piatek 7 - Segna e serve a Castillejo l'assist del 2-0. Si mangia un altro paio di gol, ma sfrutta bene l'occasione che Pioli gli concede. Forse non basterà a ribaltare le gerarchie offensive, ma sicuramente è una bella risposta in un momento per lui tutt'altro che semplice.

Kjaer 6,5 - Non deve fare miracoli, ma è sempre puntuale nelle chiusure, perfetto negli anticipi e, in generale, dà sicurezza a tutta la retroguardia. Acquisto sottovalutato?

Castillejo 7 - Spesso troppo frenetico e tatticamente poco ordinato, ma estremamente generoso anche nel sacrificarsi in fase di copertura. Inventa un gioiello nel finale del primo tempo che, di fatto, mette la partita in ghiaccio.

Strefezza 5,5 - Tutte le azioni della Spal passano dai suoi piedi, è sempre nel vivo della manovra, ma fatica a inventare qualcosa di concreto, complice anche la scarsa collaborazione degli attaccanti.

Paloschi 5 - Se Floccari quantomeno ci prova, pressa e rincorre gli avversari, lui è praticamente un fantasma in campo.

Tunjov 6,5 - Classe 2001, esordisce da titolare mettendo in mostra buona personalità e tantissima corsa. La qualità dei cross è sicuramente rivedibile, ma l'impegno e la grinta sono da premiare.

IL TABELLINO

Milan-Spal 3-0 Milan (4-4-2): A. Donnarumma 6,5; Conti 5,5, Kjaer 6,5 (82' Gabbia sv), Romagnoli 6, Hernandez 7; Castillejo 7 (63' Suso 6), Krunic 6, Bennacer 6, Bonaventura 6 (75' Paquetà 6); Rebic 6,5, Piatek 7. Allenatore: Pioli 6,5

Spal (3-5-2): Berisha 6; Tomovic 6 (65' Salamon 5), Vicari 5,5, Igor 5,5; Strefezza 6, Murgia 5,5, Tunjov 6,5, Dabo 6 (86' Zanchetta sv), Jankovic 6 (72' Valoti 6); Paloschi 5, Floccari 5,5. Allenatore: Semplici 5

Arbitro: Ghersini

Marcatori: 20' Piatek (M), 44' Castillejo (M), 66' Hernandez (M)

Ammoniti: 33' Conti (M),41' Castillejo (M), 61' Murgia (S), 72' Igor (S), 84' Salamon (S) Espulsi: -

BIANCONERI IN TV

I cugini di Gran Bretagna

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi