Home / Coppa Italia / Inter-Benevento 6-2

Inter-Benevento 6-2

Ai quarti per i nerazzurri c'è la Lazio

Inter-Benevento 6-2

Tutto facile per l'Inter in Coppa Italia. A San Siro i nerazzurri battono 6-2 il Benevento e volano ai quarti di finale, dove troveranno la Lazio. Gara subito in discesa per gli uomini di Spalletti, che sbloccano il match dopo 2' dal dischetto con Icardi e allungano con Candreva al 7' e Dalbert nel recupero. Nella ripresa poi si scatena Martinez, che firma una doppietta (48' e 66') e segna ancora Candreva (95'). Per il Benevento a segno Insigne (58') e Bandinelli (73').

LA PARTITA

Tutto semplice, tutto secondo i piani. L'Inter approda ai quarti di finale di Coppa Italia con una prova di forza e inizia il 2019 col piede giusto, dando fiducia a chi finora ha faticato a trovare spazio e prestazioni. Col turnover ragionato e nel silenzio surreale di San Siro, l'Inter parte bene col Benevento. I nerazzurri aggrediscono alti sulla destra e mandano subito in tilt la difesa di Bucchi, manovrando con ordine e verticalizzando con rapidità. Dopo due minuti Antei tocca Candreva in area e Icardi sblocca la gara dal dischetto, poi al 7' i due si invertono i ruoli e tocca all'esterno nerazzurro raddoppiare i conti dopo un palo di testa di Maurito. Due colpi che segnano il match, intervallati da una paratona di Padelli su Tello. In controllo, gli uomini di Spalletti fanno la partita, affidandosi al possesso e presidiando le corsie esterne con Vrsaljko e Dalbert sulle ripartenze giallorosse. In mediana Gagliardini e Brozovic gestiscono il traffico senza intoppi, davanti sono invece Candreva e Perisic ad allargare il gioco, aprendo gli spazi per le punte. Utile anche in fase di non possesso, Lautaro duetta bene con Icardi, vestendo anche i panni del rifinitore dietro a Maurito e cercando di affinare il feeling col compagno di reparto. A ritmo blando sono i nerazzurri a dettare i tempi del gioco, ma il Benenvento non molla, cercando di restare in partita.

Improta prova a riaprire il match con un guizzo, ma il suo destro a giro è alto. Poi Insigne cerca di sfondare da sinsitra, ma Padelli è attento. Due squilli che svegliano l'Inter. Nel recupero, infatti, i nerazzurri aumentano nuovamente i giri e affondano ancora il colpo in contropiede con un bel sinistro all'incrocio di Dalbert che chiude il primo tempo e anche il match. Con il risultato in cassaforte, nella ripresa la gara si trasforma quasi in un'amichevole. Spalletti leva Icardi e fa entrare Politano, spostando Lautaro in mezzo all'attacco e dando più dinamismo e soluzioni sulla trequarti. Mossa che conferma l'anima da bomber del Toro, che in venti minuti firma una bella doppietta, lancia segnali importanti per il suo futuro in nerazzurro e lascia anche spazio alla voglia di non sfigurare della Banda di Bucchi, che ridimensiona la sconfitta grazie a una punizione di Insigne e a un colpo di testa di Bandinelli. Il 2019 dell'Inter comincia alla grande.

IL TABELLINO INTER-BENEVENTO 6-2

Inter (4-2-3-1): Padelli; Vrsaljko, Ranocchia, Skriniar, Dalbert; Gagliardini, Brozovic (37' st Joao Mario); Candreva, Martinez, Perisic (22' st Borja Valero); Icardi (1' st Politano). A disp.: Handanovic, Berni, De Vrij, Miranda, D'Ambrosio, Asamoah, Vecino, Nainggolan, Keita. All.: Spalletti.

Benevento (3-5-2): Montipò; Tuia (37' st Billong), Antei, Di Chiara; Improta, Bandinelli, Buonaiuto (39' st Sanogo), Tello, Letizia; Insigne, Coda (29' st Ricci). A disp.: Gori, Zagari,​ Gyamfi, Costa, Sparandeo​​​​​, Cuccurullo, Maggio, Del Pinto, Armenteros. All.: Bucchi.

Arbitro: Giua

Marcatori: 2' rig. Icardi (I), 7' Candreva (I), 46' Dalbert (I), 3' st Martinez (I), 12' st Insigne (B), 21' st Martinez (I), 28' st Bandinelli (B), 50' st Candreva (I)

Ammoniti: Vrsaljko, Gagliardini (I); Montipò (B)

Espulsi: -

BIANCONERI IN TV

I cugini di Gran Bretagna

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi