Home / Conferenze stampa / Tudor: manca ancora la precisione sottoporta

Tudor: manca ancora la precisione sottoporta

Il tecnico al termine dell'amichevole con il Venezia

Tudor: manca ancora la precisione sottoporta

Udinese-Venezia 1-1. Igor Tudor la commenta così: "Nella prima mezz'ora, 45 minuti, molto bene. Dovevamo fare tre o quattro gol. Purtroppo non siamo riusciti a metterla dentro più di una volta. Siccome negli ultimi due/tre giorni abbiamo lavorato forte sia dal punto di vista fisico che degli schemi offensivi, perchè vogliamo migliorare in quelli, abbiamo un po' faticato nel secondo tempo perchè eravamo stanchi. Però bene, ho visto delle cose interessanti nel primo tempo, c'è ancora da lavorare e lo faremo già da lunedì".

Manca sempre la precisione sottoporta, però: "E' vero. Lavoriamo su quello".

In vista del Torino, servono i gol: "Quelli servono sempre. Ci stiamo lavorando forte".

Pussetto, oggi centrocampista che si è anche sacrificato in fase difensiva: "Lui ha avuto un problema al ginocchio, doveva uscire. Ma ha fatto bene, ha messo due/tre bei cross".

Indicazioni positive da quali giocatori? "Era importante mettere minuti, così si cresce. Nel primo tempo ho visto delle cose interessanti, nel secondo un po' di meno".

Cosa si aspetta al ritorno dei Nazionali? "Innanzitutto che non siano infortunati. E che siano pronti mentalmente".

L'intesa tra Lasagna e Okaka? "Li ho visti bene. Sono giocatori importanti con caratteristiche diverse. Sono quei giocatori che fanno la differenza nella nostra squadra. Lavoriamo tutti i giorni per migliorare la loro intesa. Lavorando insieme gli autmoatismi migliorano e anche la squadra".

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi