Home / Conferenze stampa / Sottil:"Vittoria strameritata. Non abbiamo dato spazio all'Inter"

Sottil:"Vittoria strameritata. Non abbiamo dato spazio all'Inter"

"Ho scelto di venire a Udine per esasperare le caratteristiche di questi giocatori"

Sottil: Vittoria strameritata. Non abbiamo dato spazio all\u0027Inter

Andrea Sottil, allenatore dell'Udinese, in conferenza stampa dopo la vittoria sull'Inter:"Grande partita dall'inizio alla fine, siamo andati subito a prenderli alti rimanendo intensi per tutta la gara. Questa squadra dimostra di pensare solo a sè stessa. Oggi abbiamo iniziato a cambiare passo, un martellamento continuo. Nella ripresa la squadra ha creato tanto vincendo meritatamente. Bene chi ha giocato dall'inizio e chi è subentrato. Questo é il nostro calcio. Complimenti ai ragazzi. Il preparatore atletico me lo porto dalla Serie D. Ma tutto lo staff é meraviglioso. Ho la fortuna di avere a disposizione collaboratori straordinari. Non vorrei passare da retorico, sono contento e festeggerò per la soddisfazione della classifica, per la quinta vittoria, però rimango coi piedi per terra. Dobbiamo essere orgogliosi perchè abbiamo dimostrato di essere competitivi e di avere un'idea di calcio ben precisa. Adesso riposiamo e poi pensiamo al Verona. Si può sempre migliorare, abbiamo margini di miglioramento. Fisicamente stiamo bene, lavoriamo forte. La squadra si diverte perchè ha un motore incredibile con giocatori che spingono. L'impegno deve essere anche mentale perchè quando ti alleni devi essere sempre intenso, arrabbiandoti anche quando sbagli un passaggio in allenamento. La squadra ha fatto una grande partita di intensità e qualità. Abbiamo messo in grande difficoltà l'Inter, prendondo pali, facendo fare ad Handanovic i miracoli. Lo stadio é fantastico e il clima è meraviglioso, però darei merito ai ragazzi che hanno trascinato i tifosi e viceversa. C'è una grande simbiosi. Qui a Udine devi avere senso di appartenenza che la squadra ha dimostrato di avere. I ragazzi sentono il pubblico, sono aggressivi, vanno al tiro. Bisogna continuare così. Bijol? Non mi sorprende. Ha numerose presenze in Bundesliga e poi nel campionato russo. Nonostante la giovane età ha un bagaglio importante. Secondo me deve essere più leader, qualche volta é troppo buono. Può crescere ancora in termini di leadership difensiva. Durante la gara non c'è lo stesso tema, secondo i momenti. Io alleno varie situazioni e i giocatori sono intelligenti e fanno bene ciò che chiedo loro. Pereyra? Tucu é giocatore straordinario. Ha un ruolo molto dinamico, sa andare dentro, ha qualità nel farci uscire, difficile spostarlo da lì. Sta funzionando, é una disposizione che può continuare, magari cambiando qualcosa, ma quella catena di destra sta funzionando bene".

Ai media bianconeri:"Direi vittoria strameritata. Prestazione molto intensa, di grande pressing nonostante lo svantaggio. Abbiamo spinto forte, chi è entrato ha dato inerzia. Complimenti alla squadra. Io dico le cose ai giocatori perchè ci credo. La forza deve essere il coinvolgimento totale di tutta la rosa. Mi piace coinvolgere tutti. Oggi chi è entrato ha ridato linfa alla squadra per portare a casa una vittoria storica. Il 'noi' è la forza. Il corner é stato battuto bene da Deulofeu che é andato su Bijol. Con Pereyra abbiamo scherzato perchè mi ha detto:"per fortuna lo ha battuto Gerard". L'ho sempre detto, se c'era una squadra che volevo allenare era l'Udinese perchè ha forza e qualità. Cerchiamo di lavorare per avere grande intensità per tutta la gara. Sono venuto a Udine perchè speravo di potere esasperare queste qualità che ha la squadra. Dobbiamo andare avanti in questo modo". 

Vita da Club

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio