Home / Conferenze stampa / Sottil:"Anche a Napoli si é vista la mentalità di questa squadra"

Sottil:"Anche a Napoli si é vista la mentalità di questa squadra"

"Dopo la pausa ricominceremo con lo stesso atteggiamento"

Sottil: Anche a Napoli si é vista la mentalità di questa squadra

Andrea Sottil, allenatore dell'Udinese, in conferenza stampa dopo la sconfitta contro il Napoli:" Chiaro che venire a giocare qui non é semplice, però noi abbiamo avuto occasioni per andare avanti. Il rammarico é come abbiamo concesso i gol al Napoli. Il primo gol con una palla leggibile, poi il contropiede. Possiamo riaprire la gara con l'occasione di Ehizibue davanti alla porta. Dopo questa occasione, loro trovano il terzo gol. Abbiamo dimostrato mentalità di non volere mollare. I punti non sono stati distribuiti equamente. In 15 partite abbiamo perso con Milan, Torino e Napoli. Il percorso di crescita che abbiamo fatto mi piace. Siamo venuti qui affrontando il Napoli a viso aperto, stando alti. Il gruppo é di qualità, abbiamo giovani che possono migliorare. Chiaro che quando si subisce gol c'è qualcosa che non funziona a livello individuale o di reparto. Avevamo preparato bene le situazioni su Osimhen, ma la palla aveva una velocità che si poteva gestire meglio, poi bravo lui con la sua fisicità a fare un gran gol. Noi abbiamo spinto forte fino al termine con due grandi gol di Nestorovski e Samardzic. Dopo la pausa ripartiremo con lo spirito che abbiamo dimostrato qui a Napoli. Concepisco il calcio rispettando l'avversario. Abbiamo deciso fin dall'inizio di giocare con questa mentalità. Success é uno dei più bravi a tenere palla e farci salire. Molto bravo Meret a leggere le situazioni togliendo palloni ai nostri attaccanti". 

Ai media bianconeri:"Siamo dispiaciuti perchè la squadra ha fatto una grande partita. Noi stiamo facendo un percorso di crescita che passa da queste partite. La gara la potevamo sbloccare noi con la grande occasione di Deulofeu. Abbiamo tenuto il campo con ordine, tenendo bene palla, peccato per come abbiamo preso gol, andavano gestiti meglio. Potevamo essere più duri con Osimhen, facendo anche fallo tattico sul contropiede del raddoppio. Da qui bisogna passare per crescere. La palla di Ehizibue é stata clamorosa per riaprire prima la partita. Comunque siamo migliorati partita dopo partita. Non é onesto dire che siamo calati in questo periodo. Spingere fino alla fine a Napoli, recuperare due gol, dobbiamo essere contenti. Complimenti ai ragazzi. Adesso in pausa si continua a lavorare duramente a livello fisico e tecnico-tattico con alle spalle 15 partite con una conoscenza mia e dei ragazzi consolidata. Lavoro singolo, di video analisi in maniera precisa. Lavoro individuale e di reparto. Questo é l'obiettivo della sosta. Abbiamo una squadra forte, ma con giocatori giovani che giocano in un campionato difficile. Quando non sei cattivo e determinato ti puniscono e quindi dobbiamo lavorare su questo aspetto". 

Conferenze stampa

Vita da Club

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio