Home / Conferenze stampa / Sema: Sento la fiducia del mister, cercherò di ripagarlo

Sema: Sento la fiducia del mister, cercherò di ripagarlo

Il neo acquisto si è presentato ai tifosi

Sema: Sento la fiducia del mister, cercherò di ripagarlo

L'Udinese ha presentato oggi uno dei 5 volti nuovi di questa stagione, Ken Sema. Ad instrodurlo Pierpaolo Marino: "E' un piacere per me presentare Ken Sema, anche se ha già giocato nell'Udinese perchè i tempi imponevano un suo utilizzo immediato. E' un giocatore di fascia sinistra, può ricoprire tutti i ruoli. Al Watford si è fatto apprezzare molto sia per le sue qualità tecniche che umane. Siamo molto felici del suo arrivo".

A Ken Sema quindi, le domande.

Come si è trovato in questi primi giorni, in campo e fuori. Dove può migliorare ancora? "Sono contento di essere qui. L'impatto con la squadra e il mister è stato molto positivo".

Il mister ha parlato bene di te. Ti ha già dato nozioni? Come ti trovi con lui? "Sono felice abbia parlato bene di me, dovrò ripagarlo. Sono felice di essere in A, dovrò confrontarmi con la nuova realtà e imparare la lingua italiana".

Cosa sapevi dell'Udinese prima di venire qui? "So che il proprietario è lo stesso, ho sentito parlare molto a Watford dell'Udinese. Ho giocato nella squadra di Okaka, che ha parlato molto bene di Udine e mi ha detto che qui l'atmosfera è quella di una famiglia. Sono molto felice di farne parte".

Sei duttile come giocatore. Cosa ci dici di te? "Sono molto tecnico, un'ala che può ricoprire tutte le posizioni. In Svezia ho giocato le coppe europee, così sono potuto migliorare e arrivare in Nazionale maggiore e giocare. Sono un giocatore a cui piace attaccare, fare assist e creare occasioni da gol".

Quale il tuo obiettivo finale? Vuoi tornare in Nazionale? "Mi piace Udine, è bella, a misura d'uomo. Climaticamente bene, qui fa spesso caldo. Voglio giocare il più possibile anche per riconquistare la nazionale".

Sei stato subito gettato nella mischia. Una responsabilità: non ti spaventa? "E' stato bello giocare subito. Peccato aver perso l'ultima gara, ma mi è piaciuto giocare davanti ai nostri tifosi. Speriamo la prossima volta di poter regalare loro un risultato diverso".

C'è qualche compagno con cui hai legato di più? Quale sarà il ruolo dell'Udinese in questa serie A? "Sto imparando la lingua giorno dopo giorno, per interagire, mi devo ambientare. La squadra è buona, con un po' di fortuna potremo fare bene. Ci sono molti giovani che hanno voglia di migliorarsi, questa è una garanzia".

Conferenze stampa

Vita da Club

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi