Home / Conferenze stampa / Jajalo: Udinese mia sola scelta, volevo solo il bianconero friulano

Jajalo: Udinese mia sola scelta, volevo solo il bianconero friulano

Becao: questa sarà la mia migliore stagione

Jajalo: Udinese mia sola scelta, volevo solo il bianconero friulano

Presentati oggi a Sankt Veit i nuovi acquisti Mato Jajalo e Rodrigo Becao. Il Dg Collavino e Pierpaolo Marino li hanno introdotti.

Pierpaolo Marino: "Non hanno bisogno di presentazioni, visto che hanno trascorsi importanti a livello internazionale. Sono dei professionisti esemplari. Con loro pensiamo di aver dato un contributo notevole al rafforzamento del centrocampo e della fase difensiva".

Via quindi alle domande.

A Jajalo:

la scelta dell'Udinese è stata l'unica o avevi altre richieste? "E' stata la prima e l'ultima squadra, perchè ho detto subito di sì, volevo venire qui. Il mio ruolo? Gioco dove mi mette il mister. Non ho preferenze, ogni partita si prepara anche in base all'avversario. Non è un problema, non preferisco una posizione più di un'altra".

Ci parli di Nestorovski? QUanto potrà essere utile all'Udinese? "Lo conoscete tutti, lo avete visto in A. E' un attaccante tra i più forti con cui ho giocato. Farà vedere in campo il suo valore".

Il mister ti conosce. Questo ha agevolato la tua scelta qui? "NOn lo conoscevo personalmente, so che mi ha cercato in passato. La sua presenza qui mi ha motivato".

Che Udinese hai visto qui? "Una squadra forte, che sta lavorando per crescere. Abbiamo il tempo per fare di più. L'Udinese è una società sana e organizzata, sia vista da fuori che da dentro. SOno contento di far parte di questa società".

 

A Becao:

il calcio italiano: come lo vede? E come è arrivato qui? "Il mio primo contatto con l'Udinese è stato meglio di come mi potessi aspettare. Tutti hanno creduto subito in me, a partire dal mister e dallo staff".

Preferisci giocare a 4 o a 3? "In Brasile si gioca preferibilmente a 4. In Russia a 3. Mi sono abituato a tutte le posizioni a livello difensivo".

La tua prima stagione in Italia, da titolare: "Sono molto felice di essere in Italia, penso di poter fare molto bene qui grazie anche alla fiducia di TUdor. Penso che qui farò una delle mie migliori stagioni qui".

Conferenze stampa

Vita da Club

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi