Home / Conferenze stampa / Guidolin: serve una Udinese con tanta personalità

Guidolin: serve una Udinese con tanta personalità

Non credo a una Roma in difficoltà: sono migliorati rispetto all'andata

Vigilia domenicale per i bianconeri impegnati domani in posticipo a Roma. Mister Guidolin, alla vigilia del match, analizza i temi del confronto. Con la Roma non si possono fare errori: "Spero di vedere la mia squadra giocare con personalità, che guarda negli occhi l'avversario come ha fatto all'andata, in quella che é stata una delle nostre migliori partite. Giocando così i risultati arrivano. Sappiamo che sarà difficlle in casa loro. La Roma é migliorata, ha preso consapevolezza della propria forza ed é una bellissima realtà. C'è un impianto di gioco, una idea di gioco ben precisa: complimenti a Garcia".

E' lui il tecnico che ha inciso di più sulla sua squadra? "Considerando che é arrivato in un ambiente nuovo, in una nuova realtà, lui assieme a Benitez é quello che ha fatto meglio per essere nella prima volta nel campionato italiano. Quindi bravo".

Cosa manca all'Udinese per avere il bel gioco? "Dipende dai giocatori: se hai giocatori molto bravi, li metti come vuoi e il gioco si sviluppa. Poi ci vuole organizzazione, equilibrio, spregiudicatezza. Ma soprattutto la qualità dei giocatori. L'Udinese a volte gioca bene, altre meno, a volte fa errori: ma se stiamo bene fisicamente e giochiamo con lo spirito messo in campo con il Milan, le partite non le sbagliamo. Non bisogna mai dimenticarsi che siamo una squadra con tanti giovani, che ogni anno si rinnova e che per essere competitiva bisogna metterci qualcosa di diverso".

Come sta lei e come sta l'Udinese? "La squadra sta bene. L'unica preoccupazione che quest'anno non ho mai avuto é quella della condizione fisica della squadra. Io sto meglio. L'umore generale deve essere buono: bisogna andare là a testa alta e con coraggio".

La Roma é data in calo. Ci crede? "Non credo che la Roma abbia problemi, a Napoli ha giocato un'ottima gara. A volte si gioca bene e non si vince a causa di episodi. Ma non si deve guardare solo al risultato. Loro vorranno riscattare una domenica andata male, ma non giocata male. Mi aspetto una grande Roma. Noi dobbiamo contrapporci senza paura, con grande determinazione e spregiudicatezza. Totti? E' un valore aggiunto, dà quel tocco in più. Un pericolo in più"-

Potrebbe essere l'ora di Maicosuel? "Abbiamo fatto tante prove, prenderò con calma le decisioni sull'assetto iniziale e sulla scelta degli uomini. Abbiamo provato diverse soluzioni, abbiamo lavorato bene. E' una delle possibilità".

Difesa a 4? "Juve e Inter hanno affrontato la Roma con la difesa a 3. Non é detto che ci sia un dispositivo valido per un sistema".

A livello motivazionale serve l'Udinese vista contro il Milan: "Anche le grandi squadre se non sono motivate fanno fatica. Noi in alcune circostanze non siamo stati al top, ma quando lo siamo stati la prestazione c'é stata. Bisogna darci dentro a questo punto, cercare di ottenere presto risultati positivi, visto che il nostro calendario é insidioso: dobbiamo affrontare tutte le prime cinque! Da domani sera bisogna vendere cara la pelle".

Gli esterni in dubbio sia nella Roma che nell'Udinese: "I miei li verificherò oggi. Widmer sembra recuperato, ma su Gabriel Silva c'é un grosso punto interrogativo".

Articoli correlati

Conferenze stampa

Vita da Club

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi