Home / Conferenze stampa / Gotti:"Un rigore assurdo ha rovinato la partita"

Gotti:"Un rigore assurdo ha rovinato la partita"

"Questo non mi fa stare tranquillo"

Gotti: Un rigore assurdo ha rovinato la partita

Luca Gotti in conferenza stampa e al canale ufficiale dopo la sconfitta contro la Fiorentina:"Non ha influito giocare giovedì, si la partita infrasettimanale ti spinge a fare valutazioni sulla formazione iniziale e sulle rotazioni, forse giusto negli ultimi dieci minuti un pizzico di energia in più ci avrebbe concesso di spingere. Credo che l'Udinese ques'tanno abbia più soluzioni, giocatori con impatto di energia e qualità sulla partita. Il rammarico è il rigore che l'arbitro ha concesso. La partita è stata indirizzata dal rigore, non voglio essere condizionato da cattivi pensieri, trovo assurdo che si possa dare un rigore così, col Napoli il fallo su Pereyra magari non era rigore, non vedo rigore neanche su Deulofeu oggi, ma nell'episodio del rigore assegnato alla Fiorentina Walace sta andando dalla sua parte e non va ad intralciare Bonaventura.  Dico questo perché due anni fa abbiamo subito dieci rigori con zero a favore, quattordici rigori l’anno scorso. Spesso poi vengono a dirci che questi non sono rigori, Veretout contro la Roma tocca con la mano e neanche in quel caso è rigore, l’anno scorso ne abbiamo presi diversi contro così e poi spesso sono venuti a dirci dopo che non era rigore. Siamo alla sesta partita, la gara viene decisa da un rigore così, questo non mi può far stare tranquillo. C'è un primo tempo nel quale facciamo fatica nelle scalate, troppi giocatori hanno tanta distanza da percorrere per accorciare, questo aspetto lo abbiamo aggiustato nell'intervallo e tutti hanno messo impegno sia chi era in campo dall'inizio sia chi è entrato dalla panchina". Al canale ufficiale:"E' stata una partita con ottimi contenuti tattici e agonistici, non va decisa da un episodio di queso tipo che dire dubbio è fare i complimenti. Nel primo tempo abbiamo fatto fatica per come abbiamo preparato la partita e per come la Fiorentina stava in campo, sulle scalate, su come accorciavamo, nel secondo tempo ho messo le cose a posto, l'episodio della parata di Dragowski su Deulofeu è stato decisivo, in certi momenti della partita, in certe partite, abbiamo più elasticità e le caratteristiche del gruppo ci danno varie possibilità". 

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi