Home / Conferenze stampa / Gotti:"Molto bene la reazione della squadra ma ho visto troppi errori"

Gotti:"Molto bene la reazione della squadra ma ho visto troppi errori"

"Dobbiamo fare crescere i nostri giovani"

Gotti: Molto bene la reazione della squadra ma ho visto troppi errori

Luca Gotti, allenatore dell'Udinese, è intervenuto in conferenza stampa e al canale ufficiale dopo il pareggio contro la Sampdoria:"Quando ho visto partire il tiro di Candreva ho pensato alla cabala, poi anche per come abbiamo fatto rientrare la Sampdoria nella ripresa concedendo, abbiamo avuto parecchie occasioni per fare gol, ma da parte nostra ci sono stati troppi errori e poca lucidità, comunque mi fa piacere lo spirito che ha avuto la squadra di giocarsi la partita dappertutto, su qualsiasi campo, di questo sono soddisfatto. Oggi la squadra non ha accettato di perdere la partita, anche nel recupero abbiamo cercato di trovare qualcosa in più. Noi dobbiamo riuscire a mantenere la consapevolezza e lo spirito inalterati ma sia come squadra che come singoli dobbiamo limitare gli errori in Serie A. La reazione è stata soddisfacente, in sei giorni abbiamo fatto zero punti ma non ho visto un aspetto negativo rispetto alle prestazioni, bisogna vedere quanto la squadra ha messo in campo contro grandi squadre, la squadra non era mancata ad esempio contro il Napoli, oggi contava non perdere per far finire l'emorragia di sconfitte. La partita di oggi è stato uno spettacolo per il calcio? Penso di sì e secondo me acquisisce ancora più valore rispetto al fatto che c'erano due squadre che hanno raccolto meno finora visto il loro valore tecnico e che venivano da sconfitte, tutte e due hanno provato a vincere. Noi addetti ai lavori leggiamo nei commenti esterni che ci poniamo con preconcetti rispetto al rapporto con i giocatori, penso che sono pregiudizi che ti lasciano basito. L'Udinese ha qualità e margini di crescita? La squadra ha una sua cifra tecnica, una grandissima portenzialità con tanti giovani con prospettive di alto livello, il compito è di accorciare il futuro per farlo diventare presente il prima possibile, è importante non dare troppa pesantezza a questi ragazzi e perciò anche il pareggio di oggi è importante per la mentalità e per la loro crescita".

Al canale ufficiale:"La partita la definisco divertente solo adesso, dopo che non usciamo sconfitti e quando ho visto i giocatori non volere perdere anche nel recupero, ma abbiamo avuto troppe occasioni lasciate li, troppe per giocare la Serie A. Penso che la partita e l'atteggiamento della Sampdoria meritassero altro, dispiace l'assenza di Pussetto, le sue caratteristiche avrebbero messo in difficoltà la Sampdoria. Si, è stata una partita di altri tempi, il gol del 2-2 lo abbiamo regalato noi in maniera puerile, mi dispiace vedere questo dalla mia squadra. Rispetto allo spirito devo dire che mi sono piaciuti tanto i giocatori, non mi sono piaciuti i tanti errori. Non so bene cosa sia successo nell'episodio a Deulofeu, si è riacutizzato un vecchio infortunio al piede che spaventa Gerard, durante l'intervallo non sapeva se rientare in campo e alla fine è uscito. Makengo? E' in costante ascesa, a parte i primi minuti nei quali deve prendere ancora le misure alla partita, oggi è andato in crescendo, l'ho sostituito per cambiare assetto tattico non perdendo fisicità, ma sono estremamente soddisfatto della sua prestazione. La strada dell'Udinese passa dalla crescita di questi ragazzi, dobbiamo accorciare i tempi di crescita e ogni partita è l'occasione per farlo".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi