Home / Conferenze stampa / Gotti:" Va dato merito all'avversario che abbiamo incontrato"

Gotti:" Va dato merito all'avversario che abbiamo incontrato"

Braaf si è impegnato molto

Gotti:  Va dato merito all\u0027avversario che abbiamo incontrato

Luca Gotti in conferenza stampa al termine della gara contro l'Atalanta:" Siete sempre rimasti in partita? L'Atalanta ha trovato il gol creando opportunità pericolose, mettendo in campo grande forza e grande qualità in avanti, poi gradualmente siamo riusciti a cambiare il corso delle cose, abbiamo cercato di stare in partita ma l'Atalanta ha rischiato poco. Credo che la partita di oggi e l'avversario di oggi non c'entrano con i punti che abbiamo in classifica, normalmente riusciamo a fare meglio ma oggi c'è da tenere in considerazione la forza dell'avversario. Da domani massimo impegno e dobbiamo pensare a fare più punti possibili. Braaf? E' un ragazzo che ha le qualità, è quello che ha maggiori caratteristiche di profondità tra i nostri attaccanti, il ragazzo oggi si è impegnato, un pò meno nella realizzazione tecnica, c'è da considerare anche gli avversari. Io l'ho fatto giocare senza condizionamenti mentali, probabilmente la partita di oggi è andata contro le caratteristiche del ragazzo con un controllo dei difensori molto serrato. Adesso si fa un'analisi della partita, capendo cosa non ha funzionato ma anche quello che di buono è stato fatto". Al canale ufficiale:"prestazione difficile, partita che in tutti e due i tempi è iniziata con l'Atalanta che ha fatto pesare la propria forza, in modo diverso nelle due frazioni la squadra è riuscita a trovare un' inversione a questa grande forza dell'Atalanta prendendosi un pò di campo. Sottolineo nella prima parte della gara abbiamo fatto più errori, che di solito non facciamo, per la pressione dell'avversario, alcuni giocatori si sono presi le responsabilità di quache giocata e questo ha cambiato l'aspetto della gestione della palla. Dopo oggi non sono contento del risultato e del fatto che abbiamo subito l'avversario, se uno fa delle analisi senza vedere la forza dell'avversario... Braaf ha avuto un grande impegno nelle due fasi, sia in attacco che aiutando in difesa, e continuità, si è dato da fare nelle due fasi. Cercavamo in lui soluzioni in profondità, nello spazio, ma non siamo riusciti a metterlo nelle condizioni di far emergere le sue qualità, le sue caratteristiche. Adesso aspettiamo il rientro di Deulofeu e poi vediamo chi sta meglio non dimenticandoci anche di Nestorovski".

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Calcio

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi