Home / Conferenze stampa / Gotti: dovremo essere artefici delle nostre fortune

Gotti: dovremo essere artefici delle nostre fortune

Il mister alla vigilia di Juventus-Udinese

 Gotti: dovremo essere artefici delle nostre fortune

Alla vigilia della difficile trasferta in casa della Juventus, mister Luca Gotti in conferenza stampa afferma: "Miracolo a Torino? Conosciamo tutti la forza della Juve, i loro numeri negli ultimi 8/10 anni. Per affrontare la Juve e portare a casa qualcosa, non basta la fortuna, non basta un atteggiamento propositivo: ci deve essere un cocktail di cose. Ogni giocatore deve occuparsi di ciò che può fare lui. Noi dovremo essere artefici delle nostre fortune".

Che Udinese si aspetta? "Voglio vedere continuità rispetto ad un atteggiamento di squadra visto contro Bologna e Napoli e un passo in avanti nella cura di alcuni particolari".

La Juve, tatticamente, cambia se con due o tre punte autentiche? "Il paradosso è che dal punto difensivo nostro cambia pochissimo. Cambia invece il tipo di proposta di costruzione che possiamo fare, quando proveremo a tenerci la palla e costruire da dietro".

Fofana e Lasagna, giocatori veloci, possono mettere in difficoltà la Juve: "E' una partita che si prepara in modo analogo a quella contro il Napoli. Fisiologicamente si creano spazi alle spalle della difesa avversaria o in mezzo al campo. La preparazione della gara è analoga a quella contro il Napoli, ma le caratteristiche dell'avversario sono diverse".

Come ha caricato i suoi? "Io cerco di fare in modo che ci occupiamo soprattutto di noi stessi. Stiamo facendo un percorso che passa anche attraverso partite perse. Fare tesoro di tutto il percorso, cercando di migliorare".

A che punto del percorso di crescita è l'Udinese? "Una squadra ci mette anni a sfruttare appieno tutte le qualità. Più idee metti, più il percorso è lungo. Idem se aumenti la qualità. Noi dobbiamo essere il più efficace possibile nel tempo breve. Poi per esprimere idee e di qualità, ce ne passa di tempo".

Stanno tutti bene? "Sì. Mancano quelli che già erano in infermeria".

Chi o cosa deciderà la partita domani? "Se rivediamo la partita con il Napoli, è complicatissimo dare una risposta sensata. Qualsiasi episodio può condizionare la partita. Dipenderà da quale momento della partita saranno distribuiti".

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi