Home / Calcio / Mondiali 2022, i diritti Tv assegnati a Rai e Amazon

Mondiali 2022, i diritti Tv assegnati a Rai e Amazon

Per la Rai 28 partite in chiaro

Mondiali 2022, i diritti Tv assegnati a Rai e Amazon

Saranno la Rai e Amazon a trasmettere in Italia i Mondiali FIFA del 2022, che si disputeranno nei mesi di novembre e dicembre in Qatar.

Dopo aver messo le mani sui diritti della UEFA Champions League per il ciclo 2021-2024 (16 partite in esclusiva a stagione) il colosso statunitense aggiunge alla propria offerta anche il principale torneo calcistico per Nazionali.

Secondo quanto risulta a Calcio e Finanza, l’emittente di Stato si è assicurata il pacchetto B1, che prevede la trasmissione di 28 partite in chiaro – comprese semifinali e finali – con diritto di prima scelta. Quindi è plausibile pensare che le partite dell’Italia saranno trasmesse sulla Rai se la Nazionale di Mancini si qualificherà per la rassegna iridata.

Ad Amazon invece il pacchetto B2, che comprende 36 partite più semifinali e finale(dunque, un totale di 39 incontri), da trasmettere in streaming pay. Le due emittenti hanno messo sul piatto 160 milioni di euro per il Mondiale, superando l’offerta di Mediaset, che si sarebbe fermata a 155 milioni.

L’Italia è partita al meglio nelle qualificazioni per accedere al Mondiale, con tre vittorie nelle prime tre uscite contro Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania. Le sfide europee si concluderanno tra il 14 e il 16 novembre del 2021, mentre gli spareggi per gli ultimi posti andranno in scena a marzo 2022.

L’ultima edizione della competizione, che si è disputata nel 2018 in Russia (e che ricordiamo anche per la mancata partecipazione del’Italia) è stata trasmessa da Mediaset, che ha acquisito i diritti per circa 78 milioni di euro, superando l’offerta della Rai, ferma a 65 milioni di euro.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Calcio

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi

Altri mondi