Home / Calcio / FUTSAL SERIE B - Udine City, un punto preziosissimo

FUTSAL SERIE B - Udine City, un punto preziosissimo

Sfiorata l'impresa a Sedico

FUTSAL SERIE B - Udine City, un punto preziosissimo

Avanti di una rete a 41 secondi dal termine, la formazione di Pittini si fa raggiungere dai padroni di casa: 3 - 3. A segno Guidolin, Zanuttini e Della Bianca su rigore. Ottima prestazione di Agrizzi

SEDICO - UDINE CITY 3 - 3 (1 - 0)

Gol: 8’29”pt Focosi (rigore), 1’52”st Guidolin, 17’59”st Dos Santos, 18’09”st Zanuttini, 18’28”st Della Bianca (rigore), 19’19”st Er Raji

SEDICO: Battistuzzi, Storti, Dos Santos, Er Raji, Cleber, Bosio, Focosi, Orsi, Alebrandt, Lambarki, Mazzucco, Sponga. Allenatore: De Francesch.

UDINE CITY: Agrizzi, Chtioui, Zanuttini, Turolo, Goranovic, Della Bianca, Fabbro, Chtioui, Guidolin, Martinez, Urban, Verdicchio. Allenatore: Pittini.

Arbitro 1: Cacciola di Treviso. Arbitro 2: D’Andrea di Mestre. Cronometrista: Dal Col di Belluno.

NOTE

Gara a porte chiuse

Ammoniti: Storti

Tiri liberi: 0/0, 0/0.

SEDICO. Il bellunese porta bene all’Udine City: dopo il pareggio strappato in extremis ai Canottieri, la formazione di Pittini (priva degli acciaccati Barile, Tomasino e Sironi) blocca anche il Sedico, puntellando la classifica in vista dei prossimi “spareggi” salvezza. E se nel primo tempo i locali hanno tenuto a lungo tra le mani il volante del match, nella ripresa gli ospiti hanno reagito brillantemente, collezionando una serie di palle gol e limitando - quanto possibile - i rischi. Pronti via e l’Udine City si dimostra subito autoritaria con Turolo: il manzanese prova per due volte di fila peccando, però, di misura. Replica Bosio: anche lui, però, non è precisissimo. Preme il Sedico e Agrizzi esce dolorante da una mischia in area. Entra Guidolin, il quale sforna immediatamente una mezza rovesciata volante che si perde sulla traversa. I padroni di casa hanno bisogno di un rigore per sbloccarla: fallo di mano è di Della Bianca, la trasformazione di Focosi. Un duetto Guidolin - Goranovic mette lo sloveno nelle condizioni di battere a rete: il sinistro è privo di fortuna. Turolo salva poi una segnatura quasi fatta, deviando un tiro di Sorti. E’ il momento del numero sei di casa, che chiama al plastico intervento Agrizzi. Un pattone di Goranovic meriterebbe il fondo della rete: la sfera esce di un niente. Dos Santos riesce a fuggire, inseguito da Martinez: Agrizzi fa da scudo. Il portiere friulano replica su infido mancino di Focosi. Si riparte e una indecisione difensiva del Sedico agevola Guidolin: a porta spalancata, per uno che prima di oggi ha già segnato 568 volte in carriera, si tratta ​ probabilmente del gol più facile di sempre. E se Focosi tiene alta l’attenzione di Agrizzi, anche Turolo impegna Battistuzzi. Che si ripete miracolosamente (lo schema è da calcio d’angolo) sul sinistro al tritolo di uno scatenato Guidolin. Che però fallisce il 2 - 1, tentando un improbabile scavetto. L’Udine City avrebbe la gara in mano: anche Della Bianca, infatti, perdona il guardiano di casa, “sparandogli” addosso. Torna al proscenio Agrizzi che respinge due volte su Dos Santos ma il temuto 10 non perdona un “misunderstanding” della difesa udinese e la mette all’incrocio. Ma non è finita: Zanuttini, di sinistro, indovina l’angolino. E Della Bianca (su rigore provocato da Guidolin) rovescia incredibilmente lo “score”, marchiando il 3 - 2. Ma non è finita, perchè Er Raji castiga Agrizzi con un rasoterra che muore nell’angolino basso. Un punto comunque viaggia verso Udine: e con i tempi che corrono, Chtioui e soci possono essere più che soddisfatti.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Calcio

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi