Home / Calcio / FUTSAL SERIE B - Pari con rammarico per l'Udine City, non basta Tchioui

FUTSAL SERIE B - Pari con rammarico per l'Udine City, non basta Tchioui

Finisce 5-5 in casa della Gifema Luparense

FUTSAL SERIE B - Pari con rammarico per l\u0027Udine City, non basta Tchioui

Frena l’Udine City, che al PalaLupi pareggia contro la Gifema Luparense per 5-5. Più di qualche rammarico per gli udinesi, che dopo un primo tempo magistrale hanno lasciato troppo l’iniziativa agli avversari. La formazione di Tita Pittini si presenta in Veneto conscia che una vittoria significherebbe moltissimo in chiave playoff; l’atteggiamento iniziale della squadra, infatti, è autoritario. Dopo nemmeno 3 minuti Kamencic orchestra un gran contropiede e allarga per Barile, che con un tocco morbido supera Putano per l’1-0.

La Gifema, trascinata dall’ex Guidolin, prova a rispondere con forza, ma Tomasino alza la saracinesca. Al 10:17 l’Udine City trova il raddoppio: Barile si gira tra una foresta di gambe e viene atterrato in area. È rigore e dal dischetto Goranovic è glaciale. Non passa neanche un minuto e i gol diventano 3: schema da calcio d’angolo, palla messa in mezzo per Chtioui che non può proprio sbagliare. Gli ospiti rischiano più volte di dilagare, con Zaami e Martinez Rivero, ma Putano è super. Quando mancano appena 22 secondi, su una palla lunga, Tomasino esce a valanga, riuscendo a deviare in corner; i veneti battono subito il piazzato, cogliendo impreparata la difesa udinese, così che Guidolin può timbrare a porta vuota.

L’Udine City rientra in campo dall’intervallo premendo sull’acceleratore, quasi scottata dall’immeritato gol subito. Barile e Martinez Rivero scaldano subito i guantoni dell’estremo avversario, poi dopo 40 secondi lo stesso Martinez Rivero semina il panico sulla fascia e tocca per Chtioui che accomoda in rete la doppietta personale. Potrebbe essere la pietra tombale sulla Luparense, ma Bortolini poco dopo trova il jolly del 2-4 con una bomba sotto l’incrocio. La gara si accende, con i veneti che assaltano la porta di Tomasino e i friulani che provano a colpire in contropiede. Al 5:56 tira un sospiro di sollievo l’Udine City, che segna ancora grazie al colpo da biliardo di Chtioui, ma ancora un tiro violentissimo, stavolta di Beltrame, riporta in gara la Luparense al 9:00.

I continui ribaltamenti di fronte infiammano il match, con le squadre che si allungano. I padroni di casa sfoderano il portiere di movimento, che stavolta si rivela fatale per l’Udine City. Guidolin si libera sull’out due volte e due volte mette in mezzo: prima una sfortunata autorete di Kamencic e poi la zampata di Bortolini fissano il punteggio sul 5-5. Sul finale, la truppa Pittini prova a mettere da parte la delusione e sfiora il colpo del ko in due occasioni. La prima è di Barile, che con un movimento da pivot consumato centra in pieno la traversa; la seconda è di Turolo, che salta tutti e alla fine esplode un macino che sfiora il palo.

Suona la sirena: il punto consolida il piazzamento playoff dell’Udine City, ma il Cornedo mette la freccia e costringe i friulani al quarto posto. Il prossimo sabato, con l’Isola, bisogna solo vincere.

Gifema Luparense - Udine City 5-5

Gol: 2:53 pt Barile (U), 9:43 pt Goranovic (U, rigore), 10:37 pt Chtioui (U), 19:38 pt Guidolin (L), 0:40 st Chtioui (U), 1:29 st Bortolini (L), 5:56 st Chtioui (U), 9:00 st Beltrame (L), 17:23 st Kamencic (autogol), 18:38 st Bortolini (L)

GIFEMA LUPARENSE: Putano, Ceola, Tosetto, Beltrame, Guidolin, Ait Cheikh, Bortolini, Battistella, Cocchetto, Hadzibajric, Moro, Kovacevic. All.: Alessandro Donisi

UDINE CITY: Agrizzi, Martinez Rivero, Turolo, Goranovic, Chtioui, Ianesi, Kamencic, Zaami, Barile, Marinig, Tomasino. All.: Tita Pittini

ARBITRO 1: Tasca di Treviso

ARBITRO 2: Finotti di Rovigo

CRONOMETRISTA: Rasia di Bassano del Grappa

NOTE - Ammoniti: Goranovic, Chtioui, Zaami. Tiri liberi: 0/0, 0/0

Vita da Club

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio