Home / Calcio / FUTSAL SERIE B - Doccia fredda Udine City: all'ultimo passa il Belluno

FUTSAL SERIE B - Doccia fredda Udine City: all'ultimo passa il Belluno

Rimonta rocambolesca ai danni della truppa Pittini, che dovrà ancora sudarsi i play off

FUTSAL SERIE B - Doccia fredda Udine City: all\u0027ultimo passa il Belluno

Ha dell’incredibile quanto successo alla Spes Arena. L’Udine City alterna un primo tempo perfetto a una ripresa irriconoscibile: gli udinesi fanno e disfanno, perdendo all’ultimo minuto quello che era un vero e proprio match point per i playoff. Vince, infatti, la Canottieri Belluno per 3-2 grazie a una rimonta pazzesca e impronosticabile per 2/3 di gara.

Come detto, l’Udine City scende sul parquet veneto sicura e convinta, tant’è che dopo 4’27’’ si porta già in vantaggio: Sirok recupera palla all’altezza della propria area e s’invola in solitaria, dribbla secco l’ultimo difensore avversario e infila la sfera tra le gambe di Del Prete. Il Belluno tenta l’azione manovrata, ma gli ospiti dimostrano una condizione fisica ottimale e si dimostrano insuperabili nell’1 vs 1. E, quando i veneti riescono a penetrare, ci pensa Tomasino, impeccabile sul vivace Reolon, che in un occasione colpisce anche il palo. I contropiedi dei ragazzi in maglia bianca, però, sanno far male ed è solo questione di centimetri se Sirok, Chtioui e Zaami non riescono ad arrotondare il parziale. Il raddoppio, tuttavia, arriva al 15’28’’, con Turolo che, direttamente su punizione, sorprende Del Prete con una rasoiata mancina. La ripresa si apre subito con un’occasione ghiottissima per gli udinesi: triangolazione bellissima Barile-Sirok, con quest’ultimo che manca di niente l’impatto. Poco dopo, Del Prete compie un miracolo con la mano aperta su Turolo. Ci prova di nuovo il numero 4 ospite, che s’invola verso la porta e spara un tiro terrificante che sbatte prima sulla traversa e poi sulla linea, ritornando in gioco per la fortuna dei padroni di casa. A posteriori, è questo lo spartiacque del match, dato che sul ribaltamento di fronte Gheno accorcia le distanze con un diagonale preciso. È il gol che carica a mille il Belluno, che si riversa in avanti alla ricerca dei tre punti. Tomasino è chiamato all’intervento altre volte e l’Udine City avrebbe anche la chance, ancora, di chiuderla, ma Chtioui pecca di killer instinct. La Canottieri ricorre al portiere di movimento e la mossa paga, dato che al 15’49” Savi sfonda la rete con un destro violento. È il momento di soffrire per l’Udine City, per cui il pareggio significherebbe comunque playoff. L’ambito traguardo, tuttavia, viene mancato nell’ultimo minuto di gioco: Gheno scappa sulla fascia e disegna un pallone tagliato per Savi, che s’infila e con una zampata firma l’incredibile 3-2 per i suoi.

Finisce così, con una doccia gelata per la truppa Pittini: con l’Isola che si avvicina, saranno decisive le ultime due partite della regular season per conoscere il futuro dei cittadini.

Canottieri Belluno - Udine City 3-2

Gol: 4:37 pt Sirok (U), 15:28 pt Turolo (U), 8:03 st Gheno (B), 15:49 st Savi (B), 19:30 st Savi (B)

CANOTTIERI BELLUNO: Lecis, Di Donato, Savi, Reolon, Nessenzia, Dal Farra, Robinho, De Battista, Gheno, Del Prete, Arthur, Bardini. All.: Alessio Bortolini

UDINE CITY: Agrizzi, Martinez Rivero, Turolo, Urban, Chtioui, Kamencic, Zaami, Goranovic, Barile, Marinig, Sirok, Tomasino. All.: Tita Pittini

ARBITRO 1: Salmoiraghi di Bologna

ARBITRO 2: Sodano di Bologna

CRONOMETRISTA: Mansueto di Treviso

NOTE - Ammoniti: Barile, Bardini, Urban. Tiri liberi: 0/0, 0/0.

Vita da Club

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio