Home / Calcio / FUTSAL SERIE B - Derby amaro per l'Udine City, arriva la prima sconfitta stagionale

FUTSAL SERIE B - Derby amaro per l'Udine City, arriva la prima sconfitta stagionale

Il Pordenone si impone 1-4. Udine City sprecona. Mister Pittini, espulso, recrimina sull'arbitraggio

FUTSAL SERIE B - Derby amaro per l\u0027Udine City, arriva la prima sconfitta stagionale

Arriva la prima sconfitta in campionato per l’Udine City. Al PalaCUS, il Pordenone dimostra di essere una seria candidata alla promozione e s’impone per 4-1. Il risultato, però, è fin troppo esagerato, in una partita tutto sommato equilibrata. Per l’Udine City un inizio scoppiettante, col vantaggio siglato dopo meno di quattro minuti e una serie incredibile di palle gol costruite ma purtroppo sciupate. Questi errori, a lungo andare, hanno pagato, con il Pordenone invece cinico e spietato a finalizzare le (poche) chance messe in piedi. Gli udinesi possono anche recriminare per l’infortunio all’adduttore di Kamencic, costretto a dare forfait dopo pochi minuti, e per un capitan Turolo a mezzo servizio, oltre a un arbitraggio che ha destato più di qualche dubbio.

Partenza, come detto, sprint degli uomini in maglia blu, che al 3:48 sbloccano la sfida con un destro all’angolino di Sirok, bravo a sfruttare un errore da matita rossa di Ziberi. Spingono i locali, sostenuti dal folto pubblico del PalaCUS: un filtrante millimetrico libera Chtiuoi, che salta anche Vascello e conclude da posizione defilata, colpendo in pieno il palo. L’impressione è che l’Udine City abbia tutte le carte in regola per bucare un Pordenone che mantiene il controllo del gioco ma non riesce a farsi pericoloso. Ci prova Grigolon, anima dei suoi, ma senza centrare lo specchio. Al 16:38, però, arriva il pareggio come un fulmine a ciel sereno: palla persa in uscita dei padroni di casa, Klinc recupera e allarga per un solitario Ziberi che prende la mira e insacca, riscattando l’errore precedente.

L’Udine City non ci sta e insegue il nuovo vantaggio, ma spreca troppo: lunga azione sull’asse Goranovic-Sirok, che davanti a Vascello esagerano con le triangolazioni e favoriscono il recupero disperato dei neroverdi. Poi Barile orchestra un bel contropiede e serve ottimamente Martinez Rivero, che allunga lo zampino ma spedisce fuori da zero metri. Nella ripresa, però, esce fuori tutta la forza del Pordenone, non a caso sempre vincente in campionato. Finato la ribalta al 4:36 con un violento destro che Tomasino prova invano a salvare sulla linea. Gli udinesi si affidano alla verve di Ianesi, che si rende protagonista di belle iniziative sulla fascia destra e di alcune conclusione che avrebbero meritato maggior fortuna. Al 10:21, arriva il discusso episodio: Chtioui interviene in scivolata in area, l’arbitro ravvisa un fallo e concede il rigore agli ospiti tra le forti proteste degli udinesi e della tifoseria locale. Dal dischetto, Ziberi realizza con il brivido il 3-1 che sancisce la parola fine sull’incontro. I locali, infatti, provano nervosamente a rientrare in partita con i tentativi di Turolo e Chtioui, ma non è giornata, incappando pure nel 4-1 ancora di Finato. Nel finale, espulsi il capitano Turolo, reo di aver proferito qualche parolina di troppo all’indirizzo del direttore di gara, e il tecnico Pittini.

L’Udine City esce dunque sconfitta nel secondo derby stagionale ma con la consapevolezza di potersela giocare con tutti: ora si va a Castelfranco Veneto per ricominciare a stupire. Per il Pordenone, invece, quinta vittoria su cinque gare giocate e un obbiettivo ormai chiaro a tutti.

UDINE CITY-PORDENONE 1-4

Reti: 3:48 pt Sirok (U), 16:38 pt Ziberi (P), 4:36 st Finato (P), 10:21 st Ziberi su rigore, 13:14 st Finato

UDINE CITY: Agrizzi, Martinez Rivero, Turolo, Marinig, Ianesi, Fabbro, Chtioui, Sirok, Barile, Kamencic, Goranovic, Tomasino. All.: Giovanni Battista Pittini

PORDENONE: Vascello, Colledan, Grzelj, Bortolin, Ziberi, Giordani, Finato, Grigolon, Zoccolan, Vindis, Casulla, Klinc. All.: Hrvatin

ARBITRO 1: D’Andrea di Mestre ARBITRO 2: Longobardi di Schio CRONOMETRISTA: Lozei di Trieste

NOTE - Ammoniti: Klinc, Chtioui, Turolo. Espulsi: Turolo, Pittini. Tiri liberi: 0/0, 0/0

BIANCONERI IN TV

I cugini di Gran Bretagna

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi