Home / Calcio / FUTSAL SERIE B - Al Pordenone il derby con l'Udine City

FUTSAL SERIE B - Al Pordenone il derby con l'Udine City

Partita vera al PalaFlora tra due delle migliori squadre della stagione. Passano i neroverdi, ma che rammarico per gli udinesi

FUTSAL SERIE B - Al Pordenone il derby con l\u0027Udine City

Niente da fare per l’Udine City, che nella tana della capolista Pordenone non riesce a compiere l’impresa. Al PalaFlora i neroverdi s’impongo per 4-1, dimostrando di essere più forti, anche se gli udinesi possono recriminare per una gestione non perfetta del momento clou della gara. Pronti-via e Koren scalda subito il destro, centrando in pieno la traversa della porta difesa da Agrizzi, dopo aver tentato un paio di conclusioni larghe di poco. Risponde l’Udine City con Zaami (schierato a sorpresa nel quintetto iniziale da mister Pittini), che impegna Vascello con un bel diagonale.

Il Pordenone manovra bene e scarica vari tiri da lontano, ma gli udinesi in ripartenza sanno farsi pericolosi, prima con Martinez e poi con Turolo. Al 10:04, passano i padroni di casa: mancino violento di Koren e una fortuita deviazione di Grigolon beffa Agrizzi. L’Udine City è viva e non si abbatte, ma 4 minuti dopo la capolista segna ancora con Grigolon, lesto a mettere il piede su un passaggio di Mattiussi davanti alla propria porta. Prima della fine della frazione, c’è tempo anche per l’esordio del giovane Urban. Nella ripresa, scendono in campo con ritrovata voglia gli uomini di Tita Pittini, bravi ad accorciare subito con Turolo, autore di uno slalom magnifico dalla propria area fino alla porta avversaria, dove supera Vascello.

Si accende la partita, con capovolgimenti di fronte continui: palo di Koren, conclusione insidiosa di Turolo, errore di Grigolon da zero metri. Finché, tutto d’un tratto, l’episodio che potrebbe condizionare il match: Bortolin prende il palo e sulla ripartenza seguente, atterra, da già ammonito, Ianesi lanciato a rete. È espulsione e superiorità numerica per gli udinesi, ma il condizionale è d’obbligo, perché nonostante l’uomo in più, Goranovic e compagni perdono un brutto pallone e Klinc, con un contropiede fulmineo, segna il 3-1. È la rete che di fatto chiude la contesa, con Grigolon che nel finale timbra anche il quarto gol neroverde.

Suona la sirena al PalaFlora: zero punti e qualche rammarico per l’Udine City, che nonostante le assenze pesanti di Sirok e Kamencic è riuscita a tener testa alla prima della classe. Con questo atteggiamento, c’è fiducia nel prossimo futuro, che al momento ha la forma del Giorgione, avversario di sabato prossimo. Allunga ancora in testa, invece, il Pordenone, che lancia l’ennesimo grande segnale al campionato.

Pordenone - Udine City 4-1

Reti: 10:04 pt Grigolon (P), 14:35 pt Grigolon (P), 3:05 st Turolo (U), 16:09 st Klinc (U), 18:22 st Grigolon (P)

PORDENONE: Vascello, Grzelj, Bortolin, Ziberi, Koren, Giordani, Milanese, Grigolon, Furios, Zoccolan, Bottega, Klinc. All.: Marko Hrvatin

UDINE CITY: Agrizzi, Martinez Rivero, Turolo, Urban, Chtioui, Goranovic, Ianesi, Zaami, Barile, Fabbro, Tomasino, Mattiussi. All.: Tita Pittini

ARBITRO 1: Di Micco di Cinisello Balsamo

ARBITRO 2: Sommese di Lecco

CRONOMETRISTA: Zandegiacomo Copetin di Udine

NOTE - Ammoniti: Turolo, Bortolin, Chtioui. Espulsi: Bortolin. Tiri liberi: 0/0, 0/0.

Vita da Club

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio