Home / Calcio mercato / Ag. Musso: Non abbiamo mai considerato di cambiare squadra

Ag. Musso: Non abbiamo mai considerato di cambiare squadra

Ma ammetto che diversi Ds di A mi hanno chiesto di lui

Ag. Musso: Non abbiamo mai considerato di cambiare squadra

Juan Musso sarà uno dei pezzi pregiati del prossimo mercato estivo. Il portiere argentino dell'Udinese piace da tempo all'Inter, che sta valutando concretamente la possibilità di portarlo in nerazzurro. Ma attenzione al Milan, perché Musso è nella lista dei rossoneri per una eventuale sostituzione di Donnarumma.

Per saperne di più calciomercato.com ha intervistato in esclusiva il suo agente Vicente Montes.

Musso sta giocando un'altra grande stagione, confermando quanto di buono aveva già mostrato l'anno scorso. Possiamo considerarlo tra i primi tre portieri della Serie A? "Senza alcun dubbio. Partita dopo partita dal suo arrivo nella serie A sta dimostrando di essere un grande portiere. L'Udinese ha chiuso diverse partite con la porta imbattuta, è sicuramente un dato eccezionale. L'Italia ha sempre avuto dei portieri molto bravi, non è facile guadagnare il rispetto del 'calcio'".

Prestazioni, quelle di Musso, che non sono di certo passate inosservate. L'Inter lo segue da tempo, ci può confermare i contatti con il club nerazzurro? "Confermare qualcosa oggi sarebbe irresponsabile. Ma dobbiamo riconoscere che diverse squadre di vari campionati lo stanno seguendo da vicino. È ovvio che, con la sua età, con due stagioni in Europa alle spalle, con un passaporto italiano, dimostrando qualità e professionalità, oltre alla sua consolidata internazionalità con la nazionale argentina, Musso è destinato a diventare il portiere di una grande d'Europa". L'Inter sarebbe una destinazione gradita? "L'Inter è una grande d'Europa, ha sempre avuto dei portieri fantastici. Handanovic è il miglior portiere della serie A. Juan ama Handanovic, sono profili simili".

Ci sono stati dei club italiani con i quali ha parlato di Musso nel recente passato? "Quando decidemmo di firmare per l'Udinese sapevamo che era una squadra ideale per Juan per seguire la sua progressione. Questa dipende da molte circostanze e una di queste è l'eccellente squadra di preparatori dei portieri che ha l'Udinese. Non abbiamo mai considerato di cambiare squadra. Ma ovviamente, riconosco che alcuni direttori sportivi della serie A ci hanno chiesto di Juan".

Tra queste c'è anche il Milan? Donnarumma potrebbe lasciare il club in estate... "Donnarumma è sempre al centro dell'attenzione in tutti i periodi di calciomercato. I portieri hanno acquisito un grande valore nel mercato data la loro grande importanza nel gioco attuale e se analizzi i dieci migliori portieri del mondo, nessuno arriverà a 30 anni. Quest'ultima, fino a poco tempo fa, era considerata l'età ideale per il raggiungimento della maturità calcistica di un portiere. Juan ha ancora diversi anni per raggiungere il suo trentesimo compleanno. Se questa evoluzione continua, è ovvio che sarà in un futuro non troppo lontano, il portiere di una grande europea. E il Milan è assolutamente una grandissima squadra a livello europeo".

Crede che la valutazione che l'Udinese fa di Musso sia intorno ai 30 milioni di euro? "Il valore sul mercato è qualcosa di così relativo. Se Kepa è costato 80 milioni al Chelsea, Courtois più o meno la medesima cifra e Donnarumma vale 100, quanto vale Juan Musso? Posso dirle che sicuramente sarebbe un investimento molto importante per il club che deciderà di chiudere l'operazione con l'Udinese".

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi