Home / Blog bianconeri / La qualità dei singoli premia l'Udinese

La qualità dei singoli premia l'Udinese

Le parate di Silvestri e le sostituzioni di Gotti portano i tre punti. Samardzic firma il primo gol in bianconero

La qualità dei singoli premia l\u0027Udinese

L'Udinese affronta lo Spezia di Thiago Motta allo stadio "Alberto Picco" nella terza giornata del campionato di Serie A. Luca Gotti schiera Molina dal primo minuto scegliendo il 3-5-2 come modulo con Pussetto e Deulofeu come punte. Lo spagnolo è per la prima volta titolare dal calcio d'inizio. In difesa confermati Becao, Nuytinck e Samir, in mediana Walace davanti alla retroguardia, Arslan e Pereyra più avanzati a sostegno degli attaccanti, Molina e Larsen sulle corsie esterne. L'undici friulano è quindi formato da Silvestri tra i pali, linea difensiva con Becao, Nuytinck e Samir, a centrocampo Molina, Arslan, Walace, Pereyra e Stryger Larsen, in avanti Pussetto e Deulofeu. Risponde lo Spezia con il 4-3-3 che vede Zoet in porta, in difesa Sala, Nikolaou, Hristov e Ferrer, a centrocampo Maggiore, Kovalenko e Bastoni, più avanzati Antiste, Gyasi e Colley. La gara del Picco è iniziata. Subito Becao e Molina a terra senza conseguenze. L'Udinese si porta in avanti guadagnando due calci d'angolo che non portano esiti. Al 6' Spezia pericoloso con Antiste che, trovato da Bastoni, anticipa Nuytinck e gira a rete sfiorando il palo. Al 11' l'arbitro indica il dischetto del rigore in favore della squadra friulana. Pussetto viene messo a terra dal portiere avversario dopo essere intervenuto sul brutto retropassaggio di Ferrer ma l'arbitro, dopo un consulto al VAR, indica la simulazione da parte dell'argentino. Dopo questo episodio viene fuori un parapiglia e a farne le spese sono Pussetto, ammonito per simulazione, Nikolau e Arslan che prendono il giallo per proteste. La partita si innervosisce. Gara dai ritmi alti con la squadra di Gotti che cerca Deulofeu sulla profondità. Al 21' Arslan cerca di innescare Pussetto nell'area avversaria ma l'argentino si scontra con Zoet in uscita e l'arbitro fischia la carica al portiere. Al 25' Arslan innesca Molina sulla fascia, l'argentino vede Walace a rimorchio e lo serve ma la conclusione del brasiliano viene bloccata. Al 28' azione corale dell'Udinese che parte dalla fascia di Molina e raggiunge Stryger Larsen dalla parte opposta del campo, il danese va al tiro ma la conclusione è debole favorendo la parata di Zoet. Risponde lo Spezia al 32' con una conclusione di Bastoni che non inquadra la porta. Un minuto più tardi i liguri si rendono pericolosi con una conclusione di controbalzo di Maggiore che sfiora il palo. I padroni di casa in questa fase della gara stanno spingendo costringendo l'Udinese nella propria metà del campo. La squadra di Gotti sta commettendo molti errori in fase di uscita e nel fraseggio per cercare le due punte. Al 38' confusione della difesa bianconera che permette a Gyasi di andare alla conclusione deviata in angolo. Corner senza esito e Thiago Motta ammonito per proteste. Al 40' azione pericolosa dei friulani che riescono a trovare Pussetto, l'argentino calcia dal limite dell'area costringendo Zoet alla parata in angolo. Senza esito l'angolo, l'arbitro fischia un fuorigioco. Al 44' ci prova Deulofeu ma i difensori ribattono. Nei quattro minuti di recupero c'è una conclusione di Sala che finisce di poco alta. Primo tempo che si conclude a reti inviolate. Le due squadre hanno iniziato su ritmi alti per poi abbassarli. L'Udinese si è vista negare un rigore su Pussetto e lo stesso argentino si è reso pericoloso con una buona conclusione dal limite. I friulani hanno però concesso campo agli avversari che non hanno concretizzato la mole di gioco prodotta. 

La ripresa inizia senza sostituzioni nelle due squadre. 

Al 48' Deulofeu cerca di lanciare Molina ma la palla è troppo sul portiere e Zoet esce recuperando la sfera. L'Udinese perde banalmente palla per mancanza di idee da parte dei giocatori di Gotti che non sanno a chi distribuire la sfera. Al 52' Pereyra prova il gioco tra le linee con un buon movimento ma il passaggio per l'argentino è troppo lungo. Al 57' altra palla persa da parte dei friulani con Walace, lento nella manovra, per fortuna interviene Nuytinck prima che gli avversari inneschino il contropiede. Un minuto dopo sempre il centrocampista brasiliano regala palla agli avversari, Maggiore va al tiro non inquadrando la porta. Girandola di cambi nelle due squadre dal 62' al 64'. Thiago motta manda in campo Verde per Colley e Agudelo per Kovalenko. Risponde Gotti mandando in campo Makengo per Walace e Beto per Pussetto. L'allenatore dell'Udinese rinfresca il centrocampo mandando in campo un giocatore con dinamicità al posto di un Walace molto pasticcione che ha perso palla pericolosamente, e in attacco c'è l'esordio del nuovo attaccante portoghese. Al 68' Spezia pericolosissimo sugli sviluppi di un corner, tutti si fermano arriva Agudelo che calcia trovando la grande parata di Silvestri che respinge. Al 70' ancora protagonista l'estremo difensore bianconero su un'azione che trova Verde in area di rigore, conclusione e grande parata di Silvestri che alza in angolo. Al 71' nello Spezia entra Bourabia per Sala. I ritmi si stanno nuovamente abbassando. Nell'Udinese Becao sembra avere un problema muscolare ma il brasiliano per ora rimane in campo. Al 82' Gotti prova la carta Samardzic per Deulofeu. Lo spagnolo è stato autore di una buona partita andando vicino al gol con una buona conclusione. Al 83' l'Udinese si mangia letteralmente il gol del vantaggio. Lancio in profondità per Beto che entra in area e serve Makengo che da buona posizione spara fuori. Sul fronte opposto Arslan perde palla in posizione pericolosissima innescando la ripartenza dello Spezia con Agudelo. Palla a Verde che sfida Becao e calcia a botta sicura sul palo lontano, ma Nuytinck da ultimo uomo salva di testa. Al 87' dentro Salcedo per Gyasi e Reca per Bastoni nello Spezia. Nell'Udinese doppio cambio, al 88' entrano Soppy per Molina e Jajalo per Arslan. Al 89' i friulani sbloccano il risultato, Makengo dà palla a Samardzic che infila la porta avversaria di precisione nell'angolino. Spezia-Udinese 0-1. 

L'Udinese nei minuti di recupero gestisce la situazione e porta a casa tre punti importantissimi per la classifica. Prima del gol di Samardzic le parate di Silvestri e un grandissimo salvataggio di Nuytinck hanno evitato il vantaggio dello Spezia. La squadra di Gotti sfrutta la qualità individuale e la freschezza delle sostituzioni violando il Picco con una prestazione che ha dimostrato la profondità della panchina che quest'anno contraddistingue la squadra affidata a Gotti. Tutti i sostituti sono entrati bene in campo regalando la vittoria ai bianconeri. Da notare anche la prestazione di Deulofeu e Pussetto. 

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi